Toc toc! “Si accomodi signora poesia”

PORTE DI CASA APERTE AI VERSI DI ALBERTO E PAOLO

FeD logo Poesia acasa tua- ANCONA – di Giampaolo Milzi -

Poesia fatta in casa, direttamente a casa vostra. “Per viverne

la trasformazione in un teatro vivo, risonante di versi”. Un impegno, una promessa appassionati e originalissimi, quelli “firmati” da Alberto Ramundo e Paolo Vachino, che intendono rendere il loro estro di lirica creatività una piacevole e comoda occasione d’incontro e confronto collettivo. L’iniziativa, intitolata “Apri-Amo-Ci alla Poesia”, è rivolta a tutti coloro che vivono in provincia di Ancona e hanno uno spazio nella loro abitazione tale da poter accogliere Alberto, Paolo e 10-15-20 persone chiamate a rivestire il ruolo di ospiti interattivi. Positive, coinvolgenti ed emozionanti le “tappe” d’esordio, ambientate l’estate scorsa in piccoli terrazzi di appartamenti a Rimini e dintorni, dove i due poeti hanno presentato il loro ultimo libro di versi, scritto a quattro mani, “Il ragno e la mosca – Dialogo sulla libertà”. Una formula fatta di lettura e dialogo, che la strana e intrigante coppia vuol rilanciare qui nelle Marche, iniziando magari proprio dal capoluogo regionale, portando all’attenzione dei loro anfitrioni e amici ospiti altre raccolte di poesie, comprese quelle di autori di altissima rilevanza, come Erri De Luca, solo per fare un esempio.

Non ci saranno palchi o fantasmi dietro le quinte, i nostri versi saranno semplicemente letti, non recitati, e quindi perfetti per creare un sanguigno legame tra parole e ascolto partecipato – assicurano Alberto e Paolo – Le poesie non servono per rimare, ma per colmare un vuoto che non può essere riempito altrimenti. Sono dei momenti di eternità concentrata, così la vita diventa una dilatata e infinita occasione d’incontro”.

Alberto Ramundo, di Ancona, e Paolo Vachino, di Rimini, fanno parte dell’associazione culturale onlus “L’officina” (www.associazionelofficina.com). Entrambi conducono laboratori di scrittura creativa con persone che vivono situazioni di disagio. L’iniziativa “Apri-Amo-Ci alla Poesia” è gratuita. Salvo la disponibilità di chi vuol far gli onori di casa aprendole una sera le porte, appunto, così come di tutti i convenuti, ad acquistare ciascuno una copia di “Il ragno e la mosca”, che costa appena 10 euro.

Per informazioni: Alberto 331/1611751, Paolo 338/5347781

(articolo tratto da Urlo – mensile di resistenza giovanile)

Print Friendly
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppGoogle+TumblrEmailPrintFriendlyCondividi

Leave a Reply