Prima Pagina

La cannabis light: guida alla punibilità nell'ordinamento italiano

La cannabis light: guida alla punibilità nell'ordinamento italianoCONSIDERAZIONI SULLA SENTENZA DELLE SEZIONI UNITE DELLA CASSAZIONE N. 30475 DEL 2019  di Dott. Francesco Magnini (Praticante avvocato) Introduzione.  La canapa è una pianta che in Italia, come in molti altri paesi del mondo, è stata coltivata per secoli, potendosene ricavare prodotti di pregio quali fibre per l’industria tessile, per il cordame in genere, cellulosa per farne carta, materie plastiche non sintetiche, carburante.  Diventa per la prima volta pianta “illegale” nel 1937 con il Marijuana Tax Act, una legge emanata dal Congresso USA e firmata dal presidente Roosevelt che non la mette propriamente fuorilegge impedendone coltivazione, produzione di prodotti derivati e consumo, ma la bandisce per così dire all’americana, tassandola pesantemente e di fatto rendendo [more]

La sicurezza nel pubblico spettacolo – FOCUS n.4

La sicurezza nel pubblico spettacolo – FOCUS n.4LA SAFETY E SECURITY DOPO LE CIRCOLARI GABRIELLI E PIANTADOSI E LA RESPONSABILITA' PENALE COLPOSA di AVV. TOMMASO ROSSI /Rossi, Copparoni & Partners Studio Legale) SAFETY:  Dispositivi e misure strutturali a salvaguardia dell'incolumità delle persone da rischi e incidenti fortuiti SECURITY: Servizi di ordine e sicurezza pubblica per la protezione da minacce e attacchi criminali Modelli organizzativi e procedurali per garantire alti livelli di sicurezza eventi pubblici: Circolare n. 555 del 7 giugno 2017 del Capo della Polizia Gabrielli: Dopo i gravi fatti di Torino Indica singole prescrizioni ed evidenzia il ruolo fondamentale che- in merito all’analisi e alla valutazione delle pianificazioni di intervento- riveste il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Infatti, è innanzi a [more]

FOCUS: La riforma del Terzo Settore

FOCUS: La riforma del Terzo Settore 1 – CONTESTO NORMATIVO E LEGGE DELEGA Di Elia Emma   (Studente presso UNIMC – Università degli Studi di Macerata Facoltà di Giurisprudenza) Prima di addentrarci nel mare magnum della riforma del Terzo Settore è bene fare chiarezza e capire cosa rappresenta, e cosa ricomprende, questo “settore” di cui raramente sentiamo parlare. In tal senso ci viene in aiuto l’art. 1 della legge 6 giugno 2016, n. 106, il quale recita: “per Terzo settore si intende il complesso degli enti privati costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, che [...] promuovono e realizzano attività di interesse generale, mediante forme di azione volontaria e gratuita o di [more]

La sicurezza nel pubblico spettacolo – FOCUS n.3

La sicurezza nel pubblico spettacolo – FOCUS n.3di AVV. TOMMASO ROSSI (Rossi, Copparoni & Partners Studio Legale) LE COMMISSIONI TECNICHE DI VIGILANZA Previste dall’art. 141-142 R.D. 635/1941 (Reg. TULPS) Commissioni Comunali Commissioni Provinciali (operano per i locali cinematografici teatrali con capienza superiore a 1300 spettatori e per gli altri locali o impianti con capienza superiore a 5000 spettatori) - Nota Min. Interno n. 5020 del 1/4/2014: Il parere della commissione di vigilanza è previsto come obbligatorio dall’art.80 TULPS che nulla dice riguardo il suo carattere vincolante o meno. Dal momento che si traduce in una valutazione di discrezionalità tecnica è preferibile ritenerlo tale. COMPITI DELLA COMMISSIONE: Esprimere parere sui progetti di nuovi teatri o altri locali o altri impianti di pubblico spettacolo o di [more]

C'era una volta a ... Hollywood (di Quentin Tarantino), la recensione

C'era una volta a ... Hollywood (di Quentin Tarantino), la recensionedi Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D) I commenti più tiepidi rivolti a C’era una volta a … Hollywood, , imputano al nono film di Quentin Tarantino (e stando a quanto dichiarato dal regista il suo penultimo lavoro cinematografico) una mancanza di una reale trama in un film che si dilunga troppo in situazione vacue. Il punto per Tarantino è che quel vacuo è tutto, è il cinema nella sua forma primordiale, un cinema vissuto con visceralità ed ambizione. Ambientato durante tre giornate del 1969, tra febbraio e agosto, C’era una volta a … Hollywood segue la vita dell’attore Rick Dalton e della sua controfigura Cliff Booth. Dalton è un attore conosciuto [more]

Batman Day: anche a Roma si accende il Bat-Segnale

Batman Day: anche a Roma si accende il Bat-Segnaledi Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D) La giornata in onore dell'uomo pipistrello, che quest'anno festeggia gli 80 anni dalla sua creazione, sarà celebrata anche a Roma con l'accensione del Bat-Segnale. Di seguito il comunicato di Warner Bros.  IN OCCASIONE DEL BATMAN DAY SABATO 21 SETTEMBRE DC ACCENDE IL BAT-SIGNALE A ROMA A PIAZZA DEI CINQUECENTO DC accenderà il Bat-Segnale in diverse città in tutto il mondo, oltre a programmare migliaia di celebrazioni per i fan, incluse maratone ed incontri a tema Il 21 settembre i fan potranno inoltre seguire l'evento con il nuovo Bat-Tracker interattivo di Batman! Domani, 21 Settembre, nella ricorrenza del Batman Day, per celebrare gli 80 anni del Cavaliere Oscuro DC e Warner Bros. illumineranno [more]

La sicurezza nel pubblico spettacolo - FOCUS n.2

La sicurezza nel pubblico spettacolo - FOCUS n.2LE AUTORIZZAZIONI DI ESERCIZIO E DI AGIBILITA' E LE RESPONSABILITA' DERIVANTI di Avv. Tommaso Rossi (Rossi, Copparoni & Partners) Le autorizzazioni o licenze necessarie per l’esercizio dei PUBBLICI SPETTACOLI: AUTORIZZAZIONI D’ESERCIZIO(artt. 68 e 69 T.U.L.P.S.-R.D. 18 giugno 1931 n. 773) AUTORIZZAZIONI D’AGIBILITA’ O IDONEITA’ DEI LUOGHI(art. 80 T.U.L.P.S.)   1. AUTORIZZAZIONI DI ESERCIZIO: - ART. 68 T.U.L.P.S.: Senzalicenza del COMUNEnon si possono dare in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, accademie, feste da ballo, corse di cavalli, né altri simili spettacoli o trattenimenti, e non si possono aprire o esercitarecircoli, scuole di ballo e sale pubbliche di audizione. Per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le ore 24 del giorno di inizio, la [more]

La sicurezza nel pubblico spettacolo - FOCUS n.1

La sicurezza nel pubblico spettacolo - FOCUS n.1DEFINIZIONI DI PUBBLICO SPETTACOLO, PUBBLICO TRATTENIMENTO, LUOGO PUBBLICO O APERTO AL PUBBLICO di AVV. TOMMASO ROSSI (Rossi, Copparoni & Partners Studio Legale) Profili di responsabilità penale legati all’esercizio di pubblici spettacoli”, sentiamo l'esigenza di condividere con voi il frutto di questa esperienza. Pubblicheremo, dunque, una guida pratica in più puntate sulla tematica. ******* I profili di responsabilità penale legati all’esercizio di pubblici spettacoli o intrattenimento e, in generale, correlati ai locali pubblici sono molteplici: Alcuni direttamente previsti dal Codice Penale Altri riconducibili ai reati colposi (o dolosi) previsti dal Codice Penale (lesioni, omicidio, incendio) Prima di tutto, occorre chiarire alcuni concetti, spesso confusi e usati indistintamente, ma che individuano situazioni ben distinte e che fondano precise responsabilità penali: PUBBLICO [more]

DIRETTIVA (UE) 2019/904 sulla riduzione della plastica sull’ambiente

DIRETTIVA (UE) 2019/904 sulla riduzione della plastica sull’ambienteE IL NOSTRO IMPEGNO CHE PARTE DALLE PICCOLE ABITUDINI QUOTIDIANE E PUO' SALVARE IL PIANETA di AVV. TOMMASO ROSSI (Rossi, Copparoni & Partners Studio Legale) La plastica sta uccidendo i nostri mari, oltre che la fauna che li abita. E i nostri mari sono uno degli indicatori più esaurienti dello stato di salute del Pianeta. Uno stato di salute pessimo. Da apprezzare, dunque, quanto emanato dal Parlamento Europeo e dal Consiglio , per cercare di affrontare il fenomeno, dettando regole cui i Paesi membri dovranno conformarsi entro il 3 luglio 2021. Ciascuno, nel suo piccolo, compresi noi, sta già intraprendendo iniziative volte a ridurre i consumi della plastica. Iniziative che stanno moltiplicandosi in tutta Italia, anche [more]

Privacy e intelligenza artificiale:per il Garante bisogna vigilare sugli algoritmi

Privacy e intelligenza artificiale:per il Garante bisogna vigilare sugli algoritmiLINEE GUIDA PUBBLICATE SUL SITO DEL GARANTE Le applicazioni dell’intelligenza  artificiale (AI) devono rispettare i diritti fondamentali, incluso quello alla protezione dei dati. Sviluppatori, produttori e fornitori di servizi AI devono valutare preventivamente i possibili rischi, adottando un approccio di tipo “precauzionale”. Necessarie precise prescrizioni nelle procedure di appalto pubblico. Queste alcune delle indicazioni delle linee guida presentate - nel corso della Giornata della Protezione dei dati 2019 - dal Comitato consultivo della Convenzione sulla protezione delle persone rispetto al trattamento automatizzato di dati a carattere personale (Convenzione 108/1981), che dal 2016 è presieduto dalla rappresentante del Garante della privacy italiano. Le linee-guida, (reperibili al link https://rm.coe.int/guidelines-on-artificial-intelligence-and-data-protection/168091f9d8, di cui è resa disponibile sul [more]

Diritto all’oblio per i dati che rendono identificabile una persona

Diritto all’oblio per i dati che rendono identificabile una personaIMPORTANTE PRINCIPIO FISSATO DAL GARANTE PRIVACY Il diritto all'oblio può essere invocato - in casi particolari - anche partendo da dati presenti sul web che non siano il nome e il cognome dell'interessato, nel caso in cui essi lo rendano comunque identificabile, anche in via indiretta. E' il principio che ha fissato il Garante decidendo sul reclamo di un professionista che aveva richiesto invano a Google la deindicizzazione di una Url che risultava reperibile on line digitando non il proprio nome, ma il riferimento alla sua qualifica di presidente di una determinata cooperativa. La Url faceva riferimento ad una notizia non più attuale e non aggiornata, relativa ad un rinvio a giudizio avvenuto [more]

La raccolta e (è) la dipendenza. I dati del gioco d'azzardo

La raccolta e (è) la dipendenza. I dati del gioco d'azzardo Il volume delle giocate diviso per il numero dei giocatori che le hanno effettuate denuncia la diffusione e la gravità della dipendenza da gioco d’azzardo di Avv. Osvaldo Asteriti I dati, soprattutto se forniti con il sistema dei valori medi, possono servire a mascherare un fenomeno, piuttosto che a renderlo evidente. Secondo i dati diffusi da aams, nel 2018 la raccolta dei giochi d’azzardo, cioè l’insieme delle giocate, ha raggiunto la somma di 107,3 mld di euro, in lire più di 200 mila miliardi, segnando, nonostante i proclami politici contro l’azzardo e le “azioni” di prevenzione e contrasto, un più 5% rispetto all’anno precedente. Per arrivare a un valore medio attendibile, significativo, questa somma [more]

PRIMA PAGINA

Focus Giuridici »

Inchieste »

AMBIENTE E INNOVAZIONE »

Diritto alla Salute »

CULTURA & SPETTACOLI »

LE GRANDI BIOGRAFIE »

Fatto&Diritto Giovani »