Prima Pagina

Ex Convento S.Francesco, in salvo molti reperti

Ex Convento S.Francesco, in salvo molti repertiOPERAZIONE DELLA SOPRINTENDENZA AD ANCONA   ANCONA - di Gianpaolo Milzi - “E quindi uscimmo a riveder le stelle”. Se quelle pietre di grande valore parlassero pronuncerebbero l’ultimo versetto de “L’Inferno” di Dante Alighieri. La frase espressa dal sommo poeta quando, dopo aver attraversato con Virgilio la “la natural burella” che collega l’Inferno alla spiaggia dell’Antipurgatorio, contempla il cielo stellato dell’altro emisfero. Parole che ben si addicono all’evento “andato in scena” il 12 aprile scorso e nei giorni seguenti nella zona in cui il tratto finale di via Fanti separa l’ingresso di una specie di tunnel del complesso dell’ex Convento di San Francesco alle Scale (salendo a sinistra subito dopo la scuola [more]

Cenni storici su alcuni dei pezzi scultorei

Cenni storici su alcuni dei pezzi scultoreiA CURA DI G.BARBONE CONSULENTE DI URLO Ancona - di Giampaolo Milzi – foto di Silvia Breschi Lapide Andriolo Mugnadini con stemma 1) Lastra con lo stemma araldico di una nobile famiglia anconetana e la scritta in caratteri gotici che recita in latino “Nel nome di Dio Amen. Anno del Signore 1381. Questo è il sepolcro di Andriolo Mugnadini de Ancona e dei suoi Eredi ". L’opera era originariamente collocata ai piedi del gradini del pulpito della chiesa di San Francesco alle Scale.     2)Lastra con stemma, probabilmente dei Senati La difficile “lettura” dei caratterini gotici iscritti sulla lastra rende incerta l’identificazione dello scudo araldico, dove compare nella fascia centrale una stella ad otto punte, sormontata da tre [more]

Sirolo, “Spiagge e fondali puliti”

Sirolo, “Spiagge e fondali puliti”IL 27 MAGGIO ALLA BAIA URBANI SIROLO (AN) - Ambientalisti, scout e semplici cittadini saranno operativi per ripulire il lido, mentre c’è chi si immergerà per una analoga operazione in acqua. In arrivo l’evento "Spiagge e Fondali Puliti 2018", programmato per domenica 27 maggio alle ore 10 presso la spiaggia Urbani a Sirolo (AN), organizzato dall’associazione Mare Nostro Sirolo e dal Circolo naturalistico Legambiente "Il Pungitopo" di Ancona, in collaborazione con il gruppo scout CNGEI-AN2 di Sirolo. L’appello per la pulizia dei rifiiuti della splendida spiaggia della Riviera del Conero è lanciato ai sirolesi e a tutti coloro che vogliono dare una mano per il miglioramento dell’eco-sistema marino, mentre un gruppo [more]

Una meditazione a “Cuore nudo”

Una meditazione a “Cuore nudo”SAGGIO DI ROBERTO BOLDRINI ANCONA - di Veronica Mercatali - Un lungo racconto in cui l’autore accompagna e rende partecipe il lettore del suo percorso di vita, dei dubbi e dei conflitti giovanili, e della necessità di trovare una via più profonda che risponda alle proprie esigenze interiori. Fino alla scoperta un po’ casuale di un libro sul Buddismo che dispiega piano piano innanzi ai suoi occhi un orizzonte più ampio, e un nuovo modo di percepire sé stesso e il mondo. Fino all’inizio e al pieno compimento di un cammino interiore e spirituale concretizzatosi nella pratica dello Zen presso ilmonastero di Camaldoli, approfondita in India con il maestro Mooji, e in un continuo impegno [more]

Internazionalizzare senza Dogana...fare i conti senza l’oste?

Internazionalizzare senza Dogana...fare i conti senza l’oste?COME SI COMPORTA L'AZIENDA PERSPICACE: "PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE" di Barbara Satulli (Doganalista)   Prima di muoversi verso qualsiasi mercato extra-UE, è necessario: - individuare i punti di forza del proprio prodottoe analizzare il mercato esterodi approvvigionamento o di vendita, ma anche - osservare e, se del caso, rivedere i processi aziendaliper avere i requisiti che consentono all'azienda IT di ottenere dall'Agenzia delle Dogane autorizzazioni per semplificazioni doganalie beneficiare di particolari agevolazioni per ridurre i tempi dello sdoganamento, velocizzando l'intera catena di distribuzioneinternazionale. Il Codice Doganale dell'Unione, Regolamento UE 952/2013, entrato in vigore il 1° maggio 2016, ha valorizzato e messo a fuoco proprio l'importanza dei processi aziendali di tracciabilità logistica e doganale dei prodotti, processi che dovrebbero essere chiari e controllabili.  Avere [more]

Internazionalizzare senza Dogana...fare i conti senza l’oste?

Internazionalizzare senza Dogana...fare i conti senza l’oste?PARTE PRIMA- PERPLESSITA', ESEMPI E DOMANDE di Barbara Satulli (Doganalista) Quando si parla di commercio estero “l'internazionalizzazione” viene proposta e suggerita quasi come la panacea di tutti i mali.  Ma quali sono gli ingredienti imprescindibili per un debutto di successo sul mercato estero, magari per vendere ed esportare un prodotto finito o per l'approvvigionamento di materie prime/semilavorati da più vantaggiosi mercati extra-UE? Se internazionalizzare significa intrecciare rapporti con imprese, consumatori e istituzioni operanti sui mercati esteri, allora tale processo può prescindere da un'adeguata valutazione preventiva di conformità doganale? Un professionista o un operatore doganale che assista le aziende negli scambi con l'estero non può prescindere dal fornire loro una formazione specifica e fondamentale in materia doganale. Per l'impresa che produce o che commercializza [more]

Siria, partita la campagna “SiAmo Afrin”

Siria, partita la campagna “SiAmo Afrin”MARCHIGIANI IN AIUTO DI 350MILA PROFUGHI   ANCONA - Marche in prima linea per la campagna umanitaria “SiAmo Afrin”, in aiuto alla popolazione curda, araba, yazida e assira in Rojava, colpita dalla guerra in Siria. Nella zona di Afrin si contano ormai 350mila profughi. Grazie a una mobilitazione che vede fra i più attivi promotori GUS, i centri sociali delle Marche e altre realtà della società civile, è attiva la raccolta fondi per l’acquisto di beni di prima necessità destinati ai profughi di Afrin. Con iniziative ed eventi in tutte le piazze di Italia. L’obiettivo è anche di riportare l’attenzione sulla grave emergenza umanitaria in corso.La campagna di raccolta di è attiva su [more]

Il carcere di Montacuto continua a “scoppiare”

Il carcere di Montacuto continua a “scoppiare”SOS DI ANDREA NOBILI, GARANTE DEI DIRITTI ANCONA - di Giampaolo Milzi - Celle sempre più sovraffollate,dove peraltro sono presenti diversi detenuti con patologie di carattere psichiatrico/piscologico e legate alle tossicodipendenze (prevale l’epatite C),cronicamente sotto organico la polizia penitenziaria e gli altri operatori, infiltrazioni di umidità dalle pareti e altre carenze strutturali. Sono le principali criticità che ancora caratterizzano il carcere di Montacuto di Ancona. Le stesse rilevate dal Garante dei diritti, Andrea Nobili, dopo l’ultimo sopralluogo nell’edificio del marzo scorso. Una situazione grave, che determina disagi a catena, sia tra i soggetti dietro le sbarre che tra il personale in genere, inadeguatonei diversi settori di competenza, comunque al di sotto [more]

Mare di rifiuti nelle Marche: 83% plastica

Mare di rifiuti nelle Marche: 83% plasticaLEGAMBIENTE: 2000 RACCOLTI IN SPIAGGIA ANCONA - “Il problema dei rifiuti spiaggiati riguarda purtroppo molti lidi marchigiani e rappresenta un grave problema per l’ecosistema marino e per il turismo in vista della stagione estiva.” – dichiara Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche – “La cattiva gestione dei rifiuti urbani (scorretta gestione dei rifiuti a monte, attività turistiche e ricreative, abbandono consapevole) è responsabile della metà dei rifiuti presenti sulle nostre spiagge assieme alle attività produttive pesca e acquacoltura. L’inefficienza dei sistemi depurativi inoltre, denunciata da anni da Goletta Verde, si ripercuote anche sulla presenza dei rifiuti sulle spiagge ed è responsabile della presenza del 7% del beach litter. La principale responsabilità va ricercata nelle [more]

Una Bottega per la spesa giusta e benefica

Una Bottega per la spesa giusta e beneficaAD ANCONA IL COMMERCIO EQUOSOLIDALE ANCONA - di Irene Coltrinari - L’affitto del locale troppo alto, una porta di uscita non a norma per la sicurezza. Insomma, era andata a finire che il 24 dicembre scorso la Bottega Equo Solidale di Ancona era stata costretta a chiudere. Ma il 15 marzo è risorta, sempre in corso Carlo Alberto, al numero civico 66, a pochi passi dalla vecchia sede. Quella nuova è più piccola, 40 metri quadri rispetto alla precedente. “No problem”, anzi, grazie alla passione indomita della Cooperativa Sociale Mondo Solidale onlus ben radicata nelle Marche fin dal 1993, del suo presidente Sergio Pierantonie delle socie volontarie di Ancona Paola Cacciari e [more]

Il danno non patrimoniale e il rischio di duplicazioni risarcitorie

Il danno non patrimoniale e il rischio di duplicazioni risarcitorieQUESTIONE NUOVAMENTE ALLA VAGLIO DELLA SUPREMA CORTE. di Avv. Michela Foglia Pochi giorni fa la Suprema Corte è tornata a pronunciarsi in merito alla delicata questione relativa al danno non patrimoniale; sebbene già nel 2008, con il quartetto di sentenze di pressochè identico contenuto, tutte pronunciate a Sezioni Unite l’11.11.2008 e note come Sentenze di San Martino, avesse sancito il principio di diritto secondo cui “il danno non patrimoniale è categoria unitaria non suscettibile di suddivisione in categorie variamente etichettate”, con la Sentenza n. 7513 la Cassazione trae ulteriori conclusioni, destinate a incidere sui futuri orientamenti, facendo anche il punto su una serie di regole relative ai criteri di risarcimento. La vicenda vedeva [more]

I pesticidi in agricoltura in Italia e nel Mondo: il glifosato e i rischi per salute e ambiente

I pesticidi in agricoltura in Italia e nel Mondo: il glifosato e i rischi per salute e ambienteDA ANNI SI DISCUTE IN ITALIA E IN EUROPA SUI LIMITI DELL'USO DI FITOFARMACI di avv. Tommaso Rossi (Studio Legale Rossi-Papa-Copparoni) Ancora una voce internazionale autorevole si scaglia contro il glifosato, e i rischi sulla salute dell’uomo che deriva dal suo uso in agricoltura. La rivista BMJ Journals ha recentemente pubblica un articolo (Pesticides and public health: an analysis of the regulatory approach to assessing the carcinogenicity of glyphosate in the European Union) che mette in discussione e critica l’approccio scientifico impiegato in Europa per classificare la pericolosità del glifosato per la salute pubblica. Gli autori dell’articolo infatti hanno analizzato e criticato il metodo con cui l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) [more]

Il caso Foodora: l'inizio di una grande battaglia?

Il caso Foodora: l'inizio di una grande battaglia?CRITICITÀ POSTE DALLA 'GIG ECONOMY' IN PUNTO DI DIRITTO  di Dott.ssa Chiara Carioli Sarà una sentenza che passerà alla storia quella pronunciata dal Tribunale di Torino in materia di “Gig Economy”, la nuova dimensione lavorativa basata su di un sistema che non prevede contratti di lavoro a tempo indeterminato caratterizzati dunque dalla continuità della prestazione lavorativa e dalla costanza, ma da “lavoretti” che possono essere offerti dal web o tramite le tecnologiche “app”, e di seguito accettati a seconda delle proprie competenze ed abilità. Non a caso, questo nuovo mercato di offerta e domanda di lavoro viene definito “economia delle piattaforme”. Il ricorso avanzato dai fattorini della Foodora, multinazionale tedesca per la consegna di cibo [more]

E' illegittimo l'ordine di rimozione di rifiuti abbandonati a carico del proprietario incolpevole

E' illegittimo l'ordine di rimozione di rifiuti abbandonati a carico del proprietario incolpevoleANALISI DEI PROFILI DI RESPONSABILITA' PENALE E AMMINISTRATIVA PER L'ABBANDONO DI RIFIUTI di Avv. Tommaso Rossi (Studio Legale Rossi-Papa- Copparoni) Il Consiglio di Stato, Sez. V, con sentenza 8 maggio 2018, n. 2786, pubb. il 09/05/2018 ha stabilito il principio che èillegittimo l'ordine di rimozione di rifiuti abbandonati a carico del proprietario incolpevole dell’abbandono. A norma dell'art. 192 co.3 d.lgs. 152/06 alla rimozione dei rifiutiè tenuto il responsabile dell'abbandono o del deposito dei rifiuti e, solidalmente,  il proprietario o chi abbia a qualunque titolo la disponibilità soltanto laddove ad essi sia imputabile l'abbandono dei rifiuti a titolo di dolo o colpa.Il COnsiglio di Stato dunque ribadisce come non è altrimenti configurabile una responsabilità oggettiva [more]

PRIMA PAGINA

Focus Giuridici »

Inchieste »

AMBIENTE E INNOVAZIONE »

Diritto alla Salute »

CULTURA & SPETTACOLI »

LE GRANDI BIOGRAFIE »

F&D PRO: i Focus per i professionisti »