Prima Pagina

Canapa medica, le farmacie si arrangiano

Canapa medica, le farmacie si arrangianoUNICA DIRETTIVA LA LEGGE NAZIONALE ANCONA - di Giampaolo Milzi  (hanno collaborato Silvia Breschi, Alessandro Faralla, Andrea Mastromarco) - Né la legge regionale n°1 del 2013 nè i regolamenti attuativi si occupano della gestione e commercializzazione dei farmacannabinoidi nelle farmacie private. L’art 3 della legge  dispone infatti che “i farmaci cannabinoidi sono acquisiti tramite la farmacia ospedaliera”. E quindi consente la rimborsabilità del costo del farmacannabinoide solo se dispensato, appunto, in ambiente ospedaliero. Le farmacie private, quindi, quando occorre, continuano a far riferimento alle normative nazionali. Quali? “La legge del 2013, poi modificata da quella del 2015 ed infine ed in particolare da quella del 2016 che annuncia come dall’anno scorso sia [more]

Farmacannabinoidi nella Marche, norme da rifare

Farmacannabinoidi nella Marche, norme da rifareFLOP DI LEGGE E REGOLAMENTI ATTUATIVI - ANCONA - di Giampaolo Milzi - Farmacannabinoidi non più farmaci di serie B nelle Marche? Fatta la legge e finalmente fatto il suo regolamento attuativo, trovato l’inganno, verrebbe da dire. Ma, concedendo la buona fede al legislatore regionale, sta di fatto che il regolamento/linee guida/procedurali della legge n°1 del 2013 sull’utilizzo terapeutico dei derivati della cannabis, pur avendo dovuto aspettare ben 3 anni per materializzarsi, è un gran pateracchio Non fa chiarezza. Ed è lacunoso. Un esempio? Nel regolamento la Giunta regionale si è occupata solo “dell’impiego della cannabis nell’ambito del Servizio sanitario regionale”. Servizio che se ne farà carico solo per i pazienti [more]

Disabili e barriere a Loreto, esposto in Procura

Disabili e barriere a Loreto, esposto in ProcuraIL COMUNE NON HA ADOTTATO IL PEBA LORETO (AN) - di Lucia Principi - Sapete cosa recita la legge 41 del 1986 in merito ai Piani di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba) a favore delle persone con disabilità motoria e sensoriale? No? Nemmeno il Comune di Loreto lo sa. O meglio, lo sa ma non sa come applicare tali disposizioni, o forse non vuole, o non ha troppa voglia di pensarci. Eppure da un trentennio la legislazione italiana prevede l'obbligo, da parte di Comuni, Provincie e Regioni, di programmare l'abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali presenti nei luoghi pubblici di propria competenza mediante la redazione e l'aggiornamento (annuale) di specifici piani [more]

​GLOBAL HEALTH INDEX, gli italiani popolo più sano

​GLOBAL HEALTH INDEX, gli italiani popolo più sanoRAPPORTO SULLE CONDIZIONI DI SALUTE NEL MONDO  del dottor Giorgio Rossi  La Bloomberg, la multinazionale operativa nel settore dei mass media con sede a New York e filiali in tutto il mondo, ha redatto un rapporto ( Bloomberg Global Health Index) sulle condizioni di salute degli abitanti di 163 Paesi, da cui gli italiani sono risultati il popolo più sano al mondo. I parametri usati da Bloomberg per la sua valutazione vanno dalla mortalità, all'aspettativa di vita, dalla probabilità di sopravvivenza neonatale, alle condizioni di benessere fisico ( pressione alta, glicemia, colesterolo, sovrappeso) e di salute  mentale, allo stile di vita (fumo, alcol, sedentarietà). Un altro criterio preso in considerazione per assegnare i punteggi [more]

Diritto alla cultura: Pensando a Van Gogh

Diritto alla cultura: Pensando a Van Gogh“Non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare” . di Valentina Copparoni  Il 30 marzo 1853 nasceva Vincent Van Gogh. Nel giorno del suo compleanno voglio ricordarlo con un suo bellissimo quadro,"Notte stellata", emozioni pure su una tela, negli occhi e nel cuore di chi guarda. Dipinto nel giugno 1889 a Saint Remy de Provence, oggi si trova esposto a New York al Museo di Arte Moderna.  Per me un incantesimo, di quelli che sanno stregarti senza un perché e da cui non ci si risveglia mai. Uno di quei quadri che mi piace osservare qualunque sia lo stato d’animo perché, gioia o tristezza che sia, in quei colori, [more]

Rock & Diritto : Eric Clapton, il dolore di un padre in musica

Rock & Diritto : Eric Clapton, il dolore di un padre in musica Il 30 marzo 1945 nasceva l’artista soprannominato Slowhand (Mano lenta) e God (Dio), definito The Man Of The Blues (L’uomo del Blues). Sto parlando di Eric Clapton, di origine britannica, inserito dalla rivista Rolling Stones al quarto posto fra i 100 chitarristi più bravi di ogni tempo. Per festeggiare il suo compleanno ripropongo il mio personale omaggio a questo grande musicista che il destino ha voluto mettere alla prova tante volte ma che ha saputo trovare nella musica la forza di rialzarsi. Sempre. Comunque. Nonostante tutto. La sua strepitosa, instancabile e poliedrica carriera musicale è percorsa, anche oggi, tra mille strade, a volte come solista che ama dare nuova e diversa vita [more]

Cinema & Diritto- Vita spericolata, tenerezza e diffidenza: il mito di Steve McQueen

Cinema & Diritto- Vita spericolata, tenerezza e diffidenza: il mito di Steve McQueenBUON COMPLEANNO A STEVE MCQUEEN di Valentina Copparoni Terence Steve McQueen nasce il 24 marzo del 1930 nell'Indiana, nel sobborgo di Beach Grove. Figlio non desiderato di una giovane  donna che non riesce ad occuparsi di lui, viene abbandonato a pochi mesi dal padre alcolista Bill di cui si sa pochissimo, era un marinaio  con un passato da aviatore acrobatico amante del gioco d’azzardo . Steve vive un’infanzia davvero difficile, alla continua ricerca dell’ affetto materno. La donna però, forse troppo giovane, invece di dedicarsi al piccolo passa di storia in storia ed il piccolo Steve spesso subisce maltrattamenti dagli uomini che affiancano la donna  oppure viene affidato alle cure di uno [more]

Lotterie istantanee: si vince un premio pari alla giocata?

Lotterie istantanee: si vince un premio pari alla giocata?ANOMALIA DELLE LOTTERIE NAZIONALI di avv. Osvaldo Asteriti**** Nelle lotterie nazionali a estrazione istantanee, giochi d’azzardo in cui l’importo della vincita viene predeterminato dal gestore e collegato a determinate combinazioni o risultati di gioco, sono presenti da sempre premi di importo pari alla giocata, che hanno raggiunto oggi in media il 60% dell’intero montepremi. Questa tipologia di premio è stata introdotta anche in giochi d’azzardo che mal si conciliano con essa, cioè con un premio di importo predeterminato. È avvenuto, ad esempio, nel Win for l,ife, e nel superenalotto, giochi numerici a totalizzatore nazionale, in cui l’entità del premio dovrebbe risultare dalla divisione del montepremi di categoria per il numero dei vincitori, senza [more]

Ragazzi che puntano al Centro

Ragazzi che puntano al Centro LE STRUTTURE GIOVANILI DEL COMUNE ANCONA - di Filippo Binanti e Giampaolo Milzi - Venerdì 23 febbraio il Centro Giovanile di Torrette ha inaugurato la stagione 2017, lo stesso hanno fatto qualche settimana fa quelli di Ponterosso e degli Archi. Sono tutti gestiti da cinque operatori della cooperativa Coos Marche, (convenzionata con il Comune di Ancona) di età compresa tra i 30 e i 40 anni, che aiutano i ragazzi nelle loro attività e vagliando le loro idee progettuali riuscendo ad assicurare l’apertura dei centri nei pomeriggi di tutto l’anno, dal lunedì al venerdì, agli Archi anche di sabato, dalle 15,30 alle 19,30.  Aperta a una fascia d’età che va dai 14 [more]

​Nuovo CoworkingSpace ad Osimo

​Nuovo CoworkingSpace ad Osimo PER START UP DI GIOVANI CREATIVI OSIMO (AN) - di Giampaolo Milzi - Imprenditori, freelance, inventori di start up, tutti più o meno giovani, creativi e pieni di idee da perfezionare e concretizzare: dal 1 aprile, ad Osimo, avranno a disposizione un luogo attrezzato e mirato per le loro progettualità. Si chiama “Coworking Space”, ed è esso stesso un spazio progettuale, visto che lavorare a stretto contatto può favorire collaborazioni professionali e condivisioni del classico “Eureka!” Ideato dal circolo culturale “+76”, il “CoworkingSpace, in via Pompeiana 11, è dotato anche di una stanza riunioni da prenotare in base alle esigenze è e di un’area coffee break. Un ufficio diverso da quello [more]

​“Noexis”, quattro micro-storie surreali

​“Noexis”, quattro micro-storie surrealiNUOVO LIBRO DI DIEGO PIERIINI ANCONA – Enrico Vianelli - Un gradito ritorno quello dell’anconetano signor K., dopo “Overdrive”, ovvero le avventurose vicissitudini di una band che si “ri-ritrova” ad essere tale dopo aver subito uno stravolgimento causato dall’incombere spietato del tempo. Stavolta Diego K. Pierini ci sottopone quattro micro-storie oscillanti fra il surreale e l’onirico.  Questa avventura (s)composta in quattro atti inizia con “Voi avete il cielo”, in cui il protagonista viene catapultato in un mondo irreale, inconcepibile, strappato dalla sua realtà quotidiana, in cui esperisce tuttavia un contatto antropomorfizzato con l’assurdo, o l’assoluto se si preferisce. “La scala infinta” è la seconda storiella, imperniata su una figura femminile, quella di [more]

Nuove frontiere per la lotta al papilloma virus

Nuove frontiere per la lotta al papilloma virusVACCINO 9-VALENTE ANTI HPV  del dottor Giorgio Rossi  Anche in Italia, con il decreto pubblicato il 21 febbraio scorso sulla Gazzetta Ufficiale, si potrà usufruire del nuovo vaccino contro il papilloma virus (HPV), che è in grado di proteggere contro nove tipi del virus ( è infatti 9-valente). Sette dei nove tipi di di HPV inclusi nel vaccino (HPV 16, 18, 31, 33, 45,52 e 58) sono ad alto rischio oncogeno e causano nel mondo circa il 90% dei tumori del collo dell'utero, il 90% dei casi di cancro anale HPV correlati e circa l'80% delle lesioni della cervice uterina di alto grado ( ovvero quelle lesione che non sono ancora tumore, ma [more]

Logan - The Wolverine, la recensione

Logan - The Wolverine, la recensionedi Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D) Se non fosse che conosciamo benissimo il volto barbuto di Hugh Jackman il terzo e ultimo film sul mutante con gli artigli è quasi un capitolo zero e indipendente nella saga degli X-Men. Di fatto lo è, anche chi non ha mai visto un film sui mutanti può far propria la storia. Già dalla sequenza d’apertura verrebbe da chiedersi, è proprio lui? Che ne è dell’uomo conosciuto come Wolverine, dove sono finiti quei cornetti naturali ai lati della sua capigliatura, perché adesso fa l’autista di una limousine? Domande che non necessariamente troveranno una risposta, anche la tipica barba del mutante belva non c’è più, [more]

Duemila anni di storia sotto il Museo della Città

Duemila anni di storia sotto il Museo della CittàAMPLIAMENTO, RIEMERGONO I REPERTI ANCONA - di Giampaolo Milzi - Nuove pagine di storia capaci di raccontare il passato di Ancona dalle prima fasi dello sviluppo dell’Urbs romana, passando per il periodo imperiale fino a quello medievale e rinascimentale. C’era da un pezzo, ma da un po’ è tornato alla ribalta dell’attenzione pubblica, questa specie di libro stratificato nel terreno su cui è stato impiantato e avviato il cantiere per la realizzazione della nuova ala del Museo della Città. Siamo in pieno centro, in una zona delimitata da via Buoncompagno, via della Pescheria, piazza del Plebiscito e da via della Beccheria, a due passi dal rione Guasco-San Pietro, cuore millenario della [more]

PRIMA PAGINA

Focus Giuridici »

Inchieste »

Diritto alla Cultura »

Diritto alla Salute »

FOCUS »

Storie di Sport e Musica »