Prima Pagina

​Legge Fiano: il reato di propaganda fascista fra necessità e dubbi di costituzionalità

L'ANALISI GIURIDICA di avv. Alessia Bartolini l 12 settembre scorso la Camera dei deputati ha dato il via libera all’introduzione del reato di propaganda del regime fascista e nazi-fascista punito ai sensi del nuovo art. 293 bis c.p. che, riformulato rispetto alla proposta originaria, recita: “Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque propaganda i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco, ovvero dei relativi metodi sovversivi del sistema democratico, anche attraverso la produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli a essi chiaramente riferiti, ovvero ne fa comunque propaganda richiamandone pubblicamente la simbologia o la gestualità, è punito con la reclusione da sei [more]

Rock in carcere a Barcaglione, arrivano i Modena City Ramblers

Grande partecipazione per il Festival Barcarock: canti dal carcere. Ad animare il pubblico non sono solo i ristretti del carcere Barcaglione, ma un numeroso pubblico esterno, che nelle calde giornate estive hanno fatto ingresso in carcere nel cortile dell’ora d’aria. Ad inaugurare il Festival, la Macina di Gastone Pietrucci, che ha aperto l’anteprima del Monsano folk festival proprio dentro le mura cintate, a seguire la GANG con le loro sonorità folk rock. A chiudere l’edizione del festival, sabato 23 settembre alle 15 salirà sul palco del Barcaglione I MODENA CITY RAMBLERS, nel penitenziario di Ancona per presentare il loro nuovo album “Mani come rami, ai piedi radici”. I due organizzatori del festival, Marino Severini [more]

Bimba uccisa dalla malaria :le ipotesi mediche 

MENTRE SI INFITTISCE IL MISTERO del dottor Giorgio Rossi In questi primi giorni di settembre siamo stati tutti colpiti dal luttuoso evento della bambina, la piccola Sofia,  morta a Brescia per una grave forma di malaria cerebrale. Per gli esperti la modalità del contagio è considerato  un mistero. La malaria è stata presente nel nostro Paese fino ai primi anni cinquanta. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dichiarò l'Italia malaria free nel 1970 sia per la scomparsa di persone malate, sia per la scomparsa del vettore: la zanzara  Anopheles. Tutti i casi verificatesi successivamente sono stati d'importazione: turisti o lavoratori che la contraevano durante il soggiorno all'estero. Nella  grande maggioranza, questi pazienti non avevano praticato la profilassi [more]

“Passo passo”, 1 km di salute

AL VIA IL 24/9 A SENIGALLIA SENIGALLIA (AN) - E' proprio il caso di dire che ci si avvicina "passo dopo passo" alla prossima inaugurazione del percorso "1 km in salute", prevista per il 24 settembre presso gli impianti sportivi delle "Saline". “1 km in salute" è un progetto promosso da Asur Marche Area Vasta 2 con la collaborazione del Comune di Senigallia che si propone l’obiettivo di combattere la sedentarietà e incentivare l’attività fisica attraverso la costruzione un circuito di 1 km che servirà proprio a promuovere la creazione di gruppi di cammino e a far diventare la camminata veloce e la corsa lenta un'attività fisica costante, ritenuta dalla letteratura [more]

“Ridurre si può nelle Marche”

PREVENZIONE RIFIUTI, PREMIO AL VIA Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con l’iniziativa “Ridurre si può nelle Marche”, il premio sulla prevenzione della produzione dei rifiuti. Promosso da Regione Marche, Legambiente Marche Onlus, UPI Marche, ANCI Marche, Unioncamere Marche, Utilitalia, l’iniziativa ha lo scopo di valorizzare e premiare le migliori azioni di prevenzione della produzione dei rifiuti. In questa edizione viene riproposta una sezione tematica rivolta alla prevenzione dello spreco alimentare, a cui sarà dedicato uno specifico premio. “L’iniziativa – spiega l’assessore all’Ambiente, Angelo Sciapichetti - è rivolta a enti pubblici e privati, associazioni, aziende e imprese pubbliche e private, grande e piccola distribuzione organizzata, istituti scolastici, di ricerca e universitari, che [more]

Venezia 74 - The Shape of Water, la recensione

Venezia 74 - The Shape of Water, la recensionedi Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D)   The Shape of Water, di  Guillermo del Toro, ha vinto il Leone d'Oro alla 74.Mostra del Cinema di Venezia -Venezia 74- Troppo spesso le nostre parole sono fiumi in piena che non conoscono dimora e vagano anonime come promesse o propositi privi di sincerità. Siamo capaci di amare senza dire niente, solo con gli occhi o con le nostre sensazioni? E cosi che vive la Elisa di The Shape of Water, inserviente muta di un laboratorio governativo, nello scenario saturo e opaco dell’America al tempo della guerra fredda. L’esistenza di Elisa si compone di medesime azioni quotidiane, impreziosite dal rapporto con un altrettanto solitario vicino di casa [more]

Venezia 74 - The Insult, la recensione

Venezia 74 - The Insult, la recensionedi Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D) -Venezia 74- Paradossale nella premessa che smuove il racconto The Insult è credibilissimo per struttura, interpretazioni e snodi narrativi. La difesa delle proprie posizioni è un macigno che avvolge le vite del libanese cristiano Toni e del palestinese Yussef, finendo per scatenare tensioni sociali e putiferio mediatico. Siamo nella moderna Beruit, il tubo dell’acqua dell’abitazione del  Toni,  crea problemi ai lavori di ristrutturazione del quartiere, il tentativo di sistemare le cose da parte di Yussef, capomastro  della ditta dei lavori provoca l’irritazione di Toni che lo accoglie bruscamente. In brevissimo tempo quello che i più classificherebbero come un malinteso si trasforma in una disputa identitaria che porterà [more]

Venezia 74 - Mother!, la recensione

Venezia 74 - Mother!, la recensione di Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D)   -Venezia 74- È palese sin dal prologo che la casa protagonista del nuovo film di Darren Aronofsky sia un nido dal quale sarà arduo uscire. La donna interpretata da Jennifer Lawrence si sveglia sola nel letto e inizia a vagare per l’immensa dimora cercando il marito scrittore, a stento riuscirà a varcare la porta d’ingresso. La casa, vittima di un incendio, sta faticosamente tentando di assumere un nuovo corpo grazie all’impegno di una donna che avverte strane vibrazioni dai muri e dai pavimenti. L’inquietudine accompagnerà, in un crescendo, ogni istante del suo quotidiano, quando alla porta, cominciano a presentarsi inaspettati ospiti, ammiratori del lavoro del [more]

Venezia 74 - Suburbicon, la recensione

Venezia 74 - Suburbicon, la recensionedi Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D) -Venezia 74- Staccionate, intolleranza, violenza e indifferenza, tutti ingredienti presenti in Suburbicon, sesta regia di George Clooney sceneggiata tra gli altri dai fratelli Coen. Pacato nella forma e nei dettagli, messaggio personale di Clooney all’ America del presidente Trump. Ispirato ad un fatto di cronaca avvenuto a Levittown, Pennsylvania, nel 1957 Suburbicon è una tranquilla e confortevole città che nell’estate del 1959 viene scossa dall’arrivo della prima famiglia afroamericana. A Suburbicon vivono i Lodge, una di quelle famiglie con un giardino impeccabile, e un bambino pulito e ordinato. In coincidenza con l’arrivo dei nuovi vicini due malviventi irrompono nella casa di Gardner Lodge stordendo lui, [more]

Venezia 74 - Downsizing, la recensione

Venezia 74 - Downsizing, la recensionedi Alessandro Faralla (Responsabile Cultura e Spettacoli F&D) Il film di apertura del festival firmato da Alexander Payne unisce humour e dramma esistenziale. Ricominciare in piccolo potrebbe salvare il mondo. -Venezia 74- Vedere il mondo da un differente punto di vista, è un espressione comune, usata in diversi contesti. Ma se ci fosse data la possibilità di rimpicciolire sul serio e per giunta ai fini della salvezza dell’umanità come reagiremmo al nostro nuovo stato? Da queste premesse parte e si sviluppa lungo diversi decenni la storia di Downsizing. Grazie alla scoperta di un dottore norvegese la scienza trova un modo per permettere alle nostre cellule organiche di ridimensionarsi senza alcuna ripercussione per la nostra salute, [more]

L'evoluzione del diritto internazionale dell'Ambiente

L'evoluzione del diritto internazionale dell'AmbienteFONTI E SVILUPPO, DALLA CONFERENZA DI RIO DEL 1992 AD OGGI Avv. Annamaria Palumbo L’evoluzione del diritto internazionale dell’ambiente è avvenuta in modo graduale attraverso tre fasi: 1) la prima inizia dalla fine degli anni ’60 con l’adozione dei primi trattati in materia; 2) la seconda si apre in seguito all’incidente della petroliera liberiana Torrey Canyon e con la Conferenza di Stoccolma del 1972; 3) la terza ha inizio con la Conferenza di Rio de Janeiro del 1992. Più in particolare, alla fase iniziale sono da ricollegare alcune risoluzioni, tra le quali la Risoluzione del 1962 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che afferma il principio della sovranità permanente degli Stati sulle proprie risorse [more]

I gratta e vinci come l'ipertensione arteriosa

I gratta e vinci come l'ipertensione arteriosa GIOCO D'AZZARDO, IL KILLER SILENZIOSO di avv. Osvaldo Asteriti ** I gratta & vinci si comportano come la pressione alta, minacciano la salute delle persone, senza manifestazioni evidenti e che possano mettere sull’avviso, fino al momento di emergenza della malattia, nel caso dell’azzardo, la dipendenza.   Di gratta & vinci, come di ipertensione, ne soffrono moltissime persone, uomini e donne, adulti e bambini, senza neppure averne piena consapevolezza. I tagliandi hanno, infatti, un aspetto bonario e colorato, che fa illudere circa la loro innocuità, ingannando sulla effettiva pericolosità.   Grazie a questa ambiguità, finiscono anche nelle mani dei minori di età, a cui il gioco d’azzardo è vietato per legge, ma la percezione è che i [more]

Diritto alla cultura- Il sogno di Martin Luther King

Diritto alla cultura- Il sogno di Martin Luther King IL 28 AGOSTO 1963 MARTIN LUTHER KING PRONUNCIA LO STORICO DISCORSO "I HAVE A DREAM". di Valentina Copparoni  “Se qualcuno di voi sarà qui nel giorno della mia morte, sappia che non voglio un grande funerale. E se incaricherete qualcuno di pronunciare un'orazione funebre, raccomandategli che non sia troppo lunga. Ditegli di non parlare del mio premio Nobel, perché non ha importanza... Dica che una voce gridò nel deserto per la giustizia. Dica che ho tentato di spendere la mia vita per vestire gl'ignudi, per nutrire gli affamati, che ho tentato di amare e servire l'umanità” (M.L. King) Il 15 gennaio 1929 nasce Martin Luther King e con lui il suo straordinario sogno. Il [more]

​Stazione FS “Universe” a Senigallia

WALL PAINTING DI GEOMETRICBANG SENIGALLIA (AN) -  La città di Senigallia si arricchisce di un’opera di arte urbana di dimensioni enormi, la più grande mai realizzata nel suo territorio. L’edificio scelto è la stazione dei treni - la parete lato città del fabbricato viaggiatori - che assumerà un nuovo aspetto insieme al sottopassaggio che collega la stazione al centro storico. Dopo una settimana di lavoro, l'artista internazionale GeometricBang, ha terminato la realizzazione dell’opera Universe, che è stata inaugurata lunedì 14 agosto presso il piazzale della stazione di Senigallia. L'intervento, ideato e coordinato dall’agenzia di comunicazione Bookrepublic per Bausch+Lomb, azienda leader nel settore oftalmico, è realizzato con la direzione artistica di PopUp [more]

PRIMA PAGINA

Focus Giuridici »

Inchieste »

AMBIENTE E INNOVAZIONE »

Diritto alla Salute »

CULTURA & SPETTACOLI »

LE GRANDI BIOGRAFIE »

F&D PRO: i Focus per i professionisti »