Casa dei Mutilatini, vendita “congelata”

PRIMA VITTORIA DEL COMITATO PORTONOVO PER TUTTI

 

L’edificio un tempo sede dell’ex Colonia dei Mutilatini a Portonovo, di proprietà del Comune di Ancona e in stato di abbandono (foto di Lamberto Marrazzo)
L’edificio un tempo sede dell’ex Colonia dei Mutilatini a Portonovo, di proprietà del Comune di Ancona e in stato di abbandono (foto di Lamberto Marrazzo)

ANCONA – “Soddisfazione per il rinvio dell’asta sui Mutilatini. La mobilitazione continua fino alla cancellazione dell’immobile dal piano delle alienazioni.” E un comunicato stampa che segnala una prima importante vittoria, quello diffuso dal Comitato Portonovo per tutti, che da settimane si batte per scongiurare la vendita a privati dell’immobile ex Casa dei Mutilati. Il Comitato accoglie con favore la decisione della Giunta comunale di Ancona – coerente con gli impegni presi dal vice sindaco Sediari e dall’assessore Urbinati – di non inserire l’ex Colonia Mutilatini nell’asta di vendite prevista per l’11 settembre. Una decisione sulla quale ha certamente influito il successo della grande manifestazione-passeggiata organizzata dal Comitato proprio a Portonovo nella mattinata del 20 luglio, quando i partecipanti si sono ritrovati accanto alla antica Casa colonica circondata dal verde e a due passi dal mare per reclamarle una pubblica valorizzazione.
Questo è per noi un primo importante risultato, frutto evidente della mobilitazione fin qui sostenuta dalle più di venti associazioni facenti parte del comitato. – si legge nel comunicato – Ovviamente la nostra attività non si ferma, ma andrà avanti fino alla cancellazione definitiva dell’immobile dal piano delle alienazioni e all’apertura di un confronto concreto e fattuale sul progetto di recupero pubblico dell’edificio su cui il comitato lavora ormai da più di un mese”. In questi giorni, in vista del Consiglio comunale aperto su Portonovo del 4 settembre, continua la raccolta firme lanciata dal Comitato, che sfiora ormai quasi le 1000 sottoscrizioni. “Invitiamo, ancora una volta, la cittadinanza anconetana a condividere con noi questo percorso di lotta per la salvaguardia e la tutela di Portonovo e della sua libera fruibilità”, conclude la nota stampa.
I componenti del Comitato Portonovo per tutti: Acqua Bene Comune Ancona – Associazione Consumatori Utenti – AGESCI Marche ANIEP – CAI Sezione di Ancona – Casa delle Culture Circolo Legambiente Pungitopo – Cngei di Ancona APS – Coop. Pescatori di Portonovo Comitato Marelibero – Comitato Mezzavalle Libera – Comitato 16 settembre Forestalp – Forum Paesaggio Marche – Italia Nostra Onlus Laboratorio Sociale Ancona – Legambiente Marche REES Marche – Slow Food Ancona e Conero URLO mensile di resistenza giovanile – WWF.

(articolo ricevuto dal Comitato Portonovo per tutti)

Print Friendly
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppGoogle+TumblrEmailPrintFriendlyCondividi

Leave a Reply