Riapre l’ex rifugio bellico delle Carceri ad Ancona

LUOGO SACRO PER I CITTADINI

 

ok F&D foto ex rifugio- ANCONA – Da sabato 29 marzo è di nuovo aperto al pubblico, l’ex rifugio bellico delle carceri, luogo della memoria cittadino per eccellenza e tragica tomba per più di 700 persone, in massima parte cittadini dorici, il giorno di Ognissanti del 1943, quando la struttura fu colpita da 4 bombe sganciate dagli aerei alleati. L’iniziativa, avviata dal settore Turismo del Comune, è stata prontamente recepita dalla Soprintendenza ai Beni archeologici, che ha deciso di consentire l’accesso fino al 31 maggio, il sabato dalle 9 alle 12, mentre dal primo giugno al 30 settembre “il tunnel della morte”, al cui interno sono sistemati anche alcuni preziosi mosaici romani, sarà aperto sia il venerdì che il sabato, sempre dalle 9 alle 12 (per informazioni, 071.202602).“L’ex rifugio delle carceri di via Birarelli è un luogo sacro agli anconetani – dice l’assessore al Turismo, Paolo Marasca – e uno spazio che il Comune intende prossimamente valorizzare; per questo ringrazio la Soprintendenza ai Beni archeologici per la disponibilità dimostrata oggi come in occasione del recente trekking dedicato ai bombardamenti”.

 

 

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply