Biennale Giovani artisti del Mediterraneo prolungata fino a AdMed

GRAZIE AL PARTENARIATO CIVICO COI RAGAZZI DI A2O

foto biennale giovani artisti- Ancona – Riapertura straordinaria per la Biennale dei Giovani artisti del Mediterraneo. La grande manifestazione che ha raccolto ad Ancona più di 200 artisti provenienti dall’Europa, dal Medio Oriente e dal Nord Africa, sarà prolungata alla Mole Vanvitelliana – come annunciato nei giorni scorsi dall’assessore comunale alla Cultura, Paolo Marasca, fino alla sua scadenza “naturale”, il Festival Adriatico Mediterraneo che si svolgerà dal 24 al 31 agosto.

L’Amministrazione municipale è riuscita a organizzare rapidamente la proroga di questa manifestazione complessa e affascinante – che ogni due anni racconta la creatività e il dialogo interculturale delle nuove generazioni dei paesi affacciati sul Mediterraneo – grazie al sostegno di Cariverona e ad un partenariato speciale: la disponibilità dei ragazzi di A2O a svolgere gratuitamente la guardiania della mostra dopo essere stati istruiti dal personale del Fondo Mole. Una forma di volontariato civico applicato alla cultura, con la quale i giovani dell’associazione che aveva partecipato alle elezioni amministrative di primavera, mostrano una nuova strada di cooperazione e impegno diretto.

Abbiamo creduto con forza che la Biennale dovesse essere prolungata per essere messa in connessione con il Festival AdMed che ne costituisce l’alveo naturale. – ha detto l’assessore Marasca – Sono fiero che questo possa accadere grazie ai ragazzi di A2O con i quali abbiamo iniziato un dialogo propositivo che, ne sono certo, porterà tutta la città molto lontano: il loro primo gesto, quello di collaborare alla riapertura della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo deve essere un esempio di senso civico, di passione e di responsabilità”.

Siamo lieti di collaborare a questo progetto che sentiamo vicino: il mondo dei giovani che crea si incontra con il mondo giovane che si impegna – ha dichiarato Matteo Bilei, responsabile di A2O – . Ci è stata data una bella opportunità per dimostrare che il nostro impegno si vuole tradurre in azioni concrete. Ci è sembrato utile e giusto prolungare questa manifestazione di arte e dialogo e favorire quella vocazione turistica della nostra città a cui abbiamo detto sempre di credere”.

La BJCEM riaprirà nelle sale della Mole Vanvitelliana venerdì 26 luglio con il seguente orario: da venerdì a domenica dalle 18 alle 22. Inoltre, sarà aperta dalle 18 alle 22 durante l’intera settimana di Adriatico Mediterraneo dal 24 al 31 agosto.

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply