Numana, vessare i turisti e sperare di farla franca?

DETTO TRA NOI – LETTERE AD URLO

Un goccio di spuma al TramontoLQdi Giacomo Scattolini – Numana (An) – Sabato 22 giugno accompagno le mie figlie al mare, lungomare fra Numana (An) e la sua frazione Marcelli. Decido di parcheggiare in un grande parcheggio (ParcheggioAdriatico) un po’ distante dalla spiaggia ma economico: 2 euro intera giornata. Non avendo i 2 euro ma solo una moneta da 5 la inserisco, con la speranza di avere il resto. Inserita la moneta mi accorgo che da nessuna parte si specifica che la macchinetta che emette il ticket dia il resto. Decido di annullare l’operazione e di andare in un bar a cambiare soldi. Annullata l’operazione la macchinetta, con mio grande stupore, non restituisce la moneta inserita ma un “Ticket Rimborso” dove sono riportati la data, l’ora e la cifra da farsi rimborsare.

Nulla più. Nessuna specifica se bisogna recarsi presso il Comune o in un’altra struttura, né dove si trova tale struttura, né un numero di telefono o mail per ricevere tale rimborso.

Alcuni giorni dopo, e dopo una PEC inviata al Comune per chiedere chiarimenti (dove non hanno ancora risposto), telefono ai Vigili Urbani di Numana (An) che, candidamente, mi dicono di “andare presso una casetta colorata che si trova vicino il supermercato di Marcelli di Numana il lunedì mattino, oppure il giovedì pomeriggio o il sabato mattino”. Ricapitolando. Per recuperare i miei 5 euro debbo partire da Macerata, andare a Marcelli di Numana, trovare una casetta colorata vicino il supermercato solo nei giorni in cui raramente è aperto l’ufficio, parcheggiare a pagamento vicino tale ufficio.

Non chiedo di essere tecnologicamente avanzati come la Croazia, l’Estonia o la Lettonia dove il parcheggio si paga con un sms (numero di targa spazio ora partenza, e ti scalano il credito) ma almeno non comportiamoci da paese incivile. Complimenti. Una vessazione per il turista per fare cassa facilmente?

Mai più a Numana.

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply