“CINQUE ARTISTI PER CUBA” ARRIVA AD OSIMO

cuba_manifestoTitolo: “CINQUE ARTISTI PER CUBA” ARRIVA AD OSIMO
Luogo: Osimo (AN) ore 18
Descrizione: “CINQUE ARTISTI PER CUBA” ARRIVA AD OSIMO
Dall’8 al 23 giugno al Circolo Culturale San Silvestro, con gli artisti Andrea Cangemi, Salvatore Carbone, Salvatore D’Addario, Nazareno Rocchetti e Lino Stronati (Stroli).

Quella che inizia sabato 8 giugno ad Osimo (con inaugurazione alle ore 18) è la quinta tappa della Collettiva d’Arte itinerante “Cinque Artisti per Cuba”. Dopo il successo e la grande affluenza di pubblico a Jesi, Filottrano, Porto Recanati e Senigallia, l’evento si sposta ora nel Circolo Culturale San Silvestro (in Via Pompeiana).

“Cinque Artisti per Cuba” presenta dalla primavera dello scorso anno, nelle varie location delle Marche, i linguaggi pittorici e scultorei di Andrea Cangemi, Salvatore Carbone, Salvatore D’Addario, Nazareno Rocchetti e Lino Stronati (Stroli), che hanno voluto omaggiare il coinvolgente spirito culturale che anima la terra cubana attraverso proprie opere pittoriche e sculture direttamente o liberamente ispirate al paese centroamericano. Una confluenza di lontananze, viene definita questa esperienza, con le diverse modalità e personalità ma con un modo di far convergere linguaggi apparentemente lontani ma diretti verso un unico obiettivo: Cuba, con la sua gente, i suoi colori, la sua atmosfera, la sua dignità. L’occasione della Mostra, in tutte le sue tappe, è stata inoltre anche quella di proporre una serie di appuntamenti, incontri ed approfondimenti su aspetti e realtà del Paese centroamericano, obiettivo prefisso anche ad Osimo dove sono previste serate di convegni e musica.

L’evento di Osimo, che proseguirà fino al 23 giugno (orario di apertura 17-20 nei giorni feriali; nei festivi anche il mattino 10.30-12.30), è organizzato dall’Associazione culturale “Para un Principe Enano” (sotto la spinta di Olga Lidia Priel Herrera, responsabile della delegazione cubana residenti nelle Marche), con il patrocinio dell’Ambasciata cubana a Roma, della Regione Marche, della Provincia di Ancona e del Comune di Osimo. “Cinque Artisti per Cuba” è inclusa nel progetto socio-culturale per la diffusione della cultura cubana e per lo scambio e l’approfondimento di una reciproca conoscenza fra il popolo cubano e quello italiano; l’iniziativa è appoggiata anche dall’Ambasciata di Cuba in Italia, sottolineata anche dalla presenza della stessa Ambasciatrice Milagros Carina Soto Aguero alla data inaugurale di Jesi dello scorso anno insieme al Responsabile degli Affari Culturali e Scientifico Tecnici dell’Ambasciata dott. Manuel A. Garcia Crespo.

Dopo l’evento di Osimo, la Mostra si dirigerà verso altre sedi durante l’estate tra cui Camerano (dal 29 giugno al 7 luglio) ed Ostra (agosto) ed in seguito anche Roma e Cuba.

>>> APPUNTAMENTI DURANTE LA MOSTRA

- Sabato 8 giugno, ore 18.00: Inaugurazione > Esibizione Scuola di Danza “Liz Ballet” di Camerano.

- Sabato 15 giugno, ore 18.00: Convegno “Pennellate di cultura cubana”, Relatrice dott.ssa Ilaria Fioretti (antropologa) > Aperitivo in musica al Caffè del Corso (Piazza Gallo, 2).

- Mercoledì 19 giugno, ore 17.00: Incontro con gli Artisti, “L’Arte spiegata dagli Autori”.

>>> ANCHE L’ARTE AFRICANA SI UNISCE ALLA CULTURA DI CUBA

Durante le tappe di “Cinque Artisti per Cuba”, si è unita un’artista africana della Costa D’Avorio, Etien Okpoby Lydie Francoise, che ha arricchito la multiculturalità dell’appuntamento con le sue sculture che parlano del rapporto di amore tra la stessa artista e la materia lavorata; con il suo lavoro Lydie vive l’entusiasmo di donare nuova vita all’albero.

Le opere, esposte anche ad Osimo, sono di legno mogano proveniente dal Congo ed hanno vissuto e condiviso 300 anni di storia di questo paese, tanto da portarne anche le ferite (all’interno sono stati trovati anche dei proiettili, testimonianza delle numerose guerre e violenze subite da questa terra). Far rinasce l’albero, donargli nuova vita, dargli la possibilità di mostrarsi di nuovo in tutta la sua bellezza offrendo ancora piacere ed emozioni a chi lo ammira, è questo il sentimento che guida Lydie alla trasformazione delle forme della materia.

Diplomata alla Scuola d’Arte “Des Arts Appliqués” a Bingerville e perfezionatasi con lo scultore tedesco prof. Klaus Simon, Lydie ha esposto tra l’altro nei musei “W. Lehmbruck” di Duisbourg, “Stadlische” di Helbronn e al Palazzo del Governo a Tananarive in Madagascar.

Data: 2013-06-08

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply