Formidabili quegli anni al bar Gino di piazza Cavour

FREAK AMARCORD PER GLI “ALTERNATIVI” DI ANCONA

foto Fed reunion gino pcavour- ANCONA – di Giampaolo Milzi – Erano gli anni ed era l’oasi della socio-ricreatività “impegnata”, dell’onirica “fantasia al potere”, della trasgressione mai abbastanza virtuosa e creativa virtuosa, del “peace & love”, di uno stile di vita fricchettone, libertario, punkettaro, delle chiacchiericce strimpellate e bevute accovacciati nell’erba dell’aiuola, dei sogni di un mondo migliore possibile e di tanto, tanto inenarrabile e resistente “altro alternativo”. A distanza di circa 17 anni dal “The end” della mitica gestione del Bar Gino, all’angolo di piazza Cavour dove inizia corso Stamira, per un paio d’ore, nella mattinata, sabato 11 ottobre, abbiamo risfogliato quella storica pagina di Ancona ritrovandoci sul “luogo del giocoso ed esilarante quanto reiterato delitto”. Festeggiando Gino Ionna e sua moglie Delia, la formidabile coppia che dal 1967 al 1997 si prese appassionatamente cura della nostra sete spacciandoci elisir di lunga vita. Ed auto-festeggiandoci.

(Su Facebook “Quelli che Piazza Cavour – Ancona)

(articolo tratto da Urlo – mensile di resistenza giovanile)

Print Friendly
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppGoogle+TumblrEmailPrintFriendlyCondividi

Leave a Reply