Ruolo e deontologia dell’avvocato nei “processi mediatici”- 17 dicembre 2018

ILARIA CUCCHI E L’AVVOCATO ANSELMO ALLA LOGGIA DEI MERCANTI DI ANCONA

wal-joe-album-launchQual è il ruolo di un avvocato in quei processi che inevitabilmente diventano mediatici? Quali sono i suoi doveri deontologici quando ci si muove tra la tutela del proprio assistito e il rispetto del diritto di cronaca? Sono solo 2 delle principali domande a cui si cercherà di dare risposta nell’incontro organizzato dall’associazione Fatto&Diritto dal titolo “Ruolo e deontologia dell’avvocato nei processi mediatici” a cui parteciperanno Ilaria Cucchi (sorella di Stefano Cucchi), l’avvocato Fabio Anselmo (legale della Famiglia Cucchi) e Gianni Marasca, presidente della locale Commissione Distrettuale Disciplina e già avvocato penalista del foto di Ancona.

Nell’incontro, che si terrà il prossimo 17 dicembre alla Loggia dei Mercanti di Ancona alle ore 15, si parlerà del caso Cucchi, non solo attraverso la memoria e il sentimento della sorella, da sempre parte attiva nella lotta per la ricerca di una verità giudiziaria, ma anche attraverso l’esperienza dell’avvocato Anselmo, che ripercorrerà il ruolo dell’avvocato non solo nel caso Cucchi ma anche in altri casi altrettanto controversi e dibattuti nell’opinione pubblica. L’avvocato Marasca spiegherà puntualmente l’esperienza pratica di chi, nell’ordine, si muove per vigilare sul corretto atteggiamento delle toghe di fronte alla stampa giudiziaria e, più in generale, ai grandi media come le televisioni.

A moderare un dibattito sicuramente approfondito e toccante, saranno il il giornalista e responsabile editoriale di AnconaToday Stefano Pagliarini e l’avvocato Mary Basconi dell’associazione Fatto&Diritto.

L’incontro prevede 3 crediti deontologici per gli avvocati che parteciperanno all’evento. Per tutti i cittadini, un’importante occasione per capire la genesi di un caso giudiziario che poi diventa caso mediatico e, infine, motivo di dibattito per un paese intero.

 

 

Print Friendly
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppGoogle+TumblrEmailPrintFriendlyCondividi

Leave a Reply