Sparatoria in un campus universitario dell’Alabama: tre morti

AUBURN (ALABAMA), 11 GIUGNO ’12 – E’ di tre morti ed altrettanti feriti il bilancio delle vittime della sparatoria avvenuta l’altra notte ad Auburn, nello stato americano dell’Alabama, all’interno del complesso residenziale della University Heighs. Ora in città e nelle zone limitrofe è caccia al killer, la polizia è sulle tracce di Desmonte Leonard, 22 anni, sarebbe stato lui ad aprire il fuoco e uccidereLedarious Philips e Edward Christian, ventenni, ex giocatori dei Tigers, la squadra di football cittadina, e lo studenteDemario Pitts. Sembra essere fuori pericolo Eric Mack, anche lui ex giocatore dei Tigers, inizialmente dato per spacciato viste le sue condizioni dopo la sparatoria. Per quanto riguarda gli altri due ragazzi feriti va detto che uno è già stato dimesso dall’ospedale, mentre un altro ha subito un intervento chirurgico. Rispetto alle stragi avvenute nelle scuole americane in passato in questo caso non sembra si tratti del gesto di uno o una coppia di squilibrati, la sparatoria infatti sarebbe avvenuta in seguito ad una rissa tra giovani durante una festa in piscina all’interno del dormitorio studentesco. Stando alle prime testimonianze due ragazzi, probabilmente estranei al Campus, si sarebbero imbucati alla festa e con la scusa di aver alzato il gomito un po’ troppo avrebbero cominciato ad infastidire una ragazza e ad aggredire alcuni studenti. Il tutto è degenerato ben presto: uno dei due imbucati alla festa avrebbe cominciato a minacciare alcuni ragazzi con una bottiglia rotta mentre l’altro ha estratto la pistola e fatto fuoco.

ELEONORA DOTTORI

D: Quali accuse per il giovane killer?

R: Triplice omicidio più tentato omicidio per i feriti, peraltro aggravato dai futili motivi. Rischierebbe l’ergastolo.

D: In America dotarsi di un pistola non è difficile. Nel nostro Paese invece?La concessione del c.d. porto d’armi è legata a particolari requisiti del richiedente?

R: Sì certamente, ci sono dei requisiti ed il controllo di conformità ai requisiti da parte del cittadino e il rilascio della relativa licenza sono di competenza della Questura o Prefettura. La legge prevede 3 tipi di licenza di porto d’arma ovvero per uso sportivo, per uso venatorio e per difesa personale. Tutti i cittadini possono ottenere una licenza di porto d’arma purché non soggetti a sentenza restrittiva dei diritti civili da parte di un tribunale ed in possesso dei requisiti psicofisici richiesti; la licenza di porto d’armi può in ogni caso essere rifiutata dal questore o dal prefetto oltre che per le persone condannate per delitti non colposi contro le persone commessi con violenza, per reati contro la persona o il patrimonio, contro lo Stato e l’ordine pubblico o condannate per diserzione in tempo di guerra o porto abusivo di armi, anche per coloro che siano stati condannati per delitti diversi o non siano di buona condotta o non diano affidamento di non abusare delle armi. Il rilascio del porto d’armi richiede anche certificati medici, un attestato di idoneità al maneggio delle armi se non si è prestato servizio nelle Forze Armate nei dieci anni precedenti l’istanza di rilascio, di non avere gravi precedenti penali e di non essere affetti da problemi psichici.

AVV.TOMMASO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply