Si dimette Zoppini, sottosegretario alla giustizia, indagato per concorso in frode fiscale internazionale

ROMA, 16 MAGGIo ’12 – E’ durata poco la carica di sottosegretario alla giustizia per l’Avv. Andrea Zoppini , iniziata solo il 29 novembre 2011 con l’insediamento del Governo Monti. Infatti, nella giornata di ieri, l’Avvocato ha presentato le dimissioni dopo aver ricevuto un avviso di garanzia da parte della Procura di Verbania poiché coinvolto, secondo gli inquirenti, nell’inchiesta riguardante la società Giacomini Spa. Infatti, l’azienda novarese, leader nella produzione di rubinetti e impianti di raffreddamento con oltre mille dipendenti e sedi in diverse parti del mondo, a seguito di accertamenti contabili da parte Guardia di Finanza, ha incontrato un destino quanto mai spiacevole: l’arresto dei due titolari, i fratelli Corrado ed Elena Giacomini per frode fiscale internazionale. “Sono emersi gravi e reiterati reati di frode fiscale – hanno affermato gli inquirenti dopo gli arresti – con trasferimento e riciclaggio di ingenti somme di denaro all’estero, che hanno disvelato un collaudato sistema di frode e ripulitura del denaro”. Infatti, secondo la GdF, la società Giacomini avrebbe una contabilità parallela in Marocco e in Lussemburgo . Il capo d’accusa per l’Avv.Zoppini invece, secondo i magistrati piemontesi, è di concorso in frode fiscale internazionale – in un momento comunque precedente alla sua attività governativa. Infatti, l’Avvocato, attraverso la sua attività di consulenza, avrebbe aiutato i titolari della Giacomini a realizzare la frode fiscale internazionale ed ottenuto compensi in nero su conti esteri, da parte dell’azienda stessa. “Ho piena fiducia nell’operato della magistratura e ritengo di poter chiarire ogni aspetto che mi riguarda in relazione a vicende delle quali mi sono occupato professionalmente anni fa” – ha precisato Zoppini. Nonostante le insistenze della Severino a rimanere in carica , l’Avvocato ha ritenuto che la situazione che si è creata sia oggettivamente incompatibile con la funzione di sottosegretario al ministero della Giustizia, pertanto ha ribadito le sue dimissioni.

CLARISSA MARACCI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply