Scotland Yard chiede di riaprire l’inchiesta. Maddie potrebbe essere viva

LONDRA, 26 APRILE ’12 – Madeleine McCann avrebbe compiuto quattro anni pochi giorni dopo il suo rapimento. Ora Scotland Yard crede che la piccola, scomparsa in Portogallo il 3 maggio del 2007, precisamente da un residence di Praia da Luz, in Algarve, possa essere ancora viva e avrebbe trovato numerose piste, ben 195, a sostegno della tesi. Il caso della scomparsa di Maddie è nelle mani di 28 investigatori dell’Operation Grange (Operazione Grange) che si sono recati per ben quattro volte in Portogallo e due in Spagna. Gli inquirenti si sono avvalsi anche della collaborazione delle autorità portoghesi alle quali hanno chiesto di riaprire l’inchiesta dopo cinque anni perché convinti di poter svelare il mistero che ha avvolto la scomparsa della bambina di origine britannica. In un’intervista rilasciata alla Bbc il detective a capo della squadra, Andy Redwood, avrebbe detto di avere buone chances di risolvere il caso e di essere in possesso di alcuni elementi che possano far pensare all’ipotesi del rapimento. Gli investigatori, in stretta collaborazione con i genitori di Maddie, Gerry e Kate, hanno diffuso una foto di come sarebbe la bambina oggi, dopo quasi cinque anni dalla scomparsa, e avrebbero studiato numerosi documenti in possesso della polizia e di detective privati britannici e portoghesi. L’operazione, richiesta dai genitori della bambina, sarebbe costata loro fino ad ora due milioni di sterline circa.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply