Russia : Putin rieletto Presidente, contestazioni per presunti brogli

MOSCA, 5 MARZO – In realtà si sapeva e così è stato: Vladimir Putin è nuovamente stato eletto Presidente della Federazione Russa, succedendo al suo alter ego, Dimitrij Medvedev, che con molte probabilità diverrà Primo Ministro in una sorta di staffetta di cariche. Putin ha ottenuto il 63,75% delle preferenze ( più o meno 45 milioni di voti ), staccando di molto il suo diretto avversario, il leader comunista Ghennadij Zjuganov, che ha raccolto circa il 18% dei voti, mentre il miliardario Mikhail Prokhorov che ha ottenuto il 7,8% ha contestato il voto, richiamando in piazza i suoi sostenitori e sostenendo che migliaia di voti sarebbero stati falsificati, ma, viste le percentuali, l’elezione dello ‘ Zar Vladimir’ non sarebbe stata comunque in discussione, ma solo riproporzionata ad un 50,5% dei voti. In realtà, anche gli osservatori del Consiglio d’Europa e dell’Osce hanno denunciato diverse irregolarità procedurali.

Nonostante l’affermazione, Putin, che già fu Presidente dal 2000 al 2008, ha ridotto di molto i suoi consensi che nel 2004 erano al 71%: come sempre molto votato nelle periferie, un po’ meno nelle grandi città, che ieri si presentavano presidiate da Forze dell’Ordine a tutela delle correttezza del voto, a quanto hanno fatto sapere.

Putin, che entrerà in carica a maggio, si è presentato al Maneggio sotto il Cremlino a notte inoltrata, davanti a 100.000 persone che lo acclamavano e rivolgendosi alla platea osannante si è anche commosso: ‘vi avevo promesso che avremo vinto, e abbiamo vinto in una competizione oneste e aperta’. Dopo aver infiammato la folla, ha attaccato l’opposizione, accusata di mettere in atto provocazioni politiche volte alla distruzione del paese ed ha poi concluso in un ‘Gloria alla Russia’.

Gli sfidanti dell’ex agente del Kgb, per la terza volta eletto Presidente della Russia, stanno già organizzando manifestazioni di protesta, sia per contestare il voto e i presunti brogli, ma anche contro una possibile chiusura totale dei governanti alle opposizioni.

A.D.

Print Friendly
FacebookLinkedIn

One Response

  1. Bel polpo, Vladimir « bloggoneltraffico

    [...] non ha sortito grandi effetti. Speravo, ad esempio, che dopo mesi di stop mi sarei ritrovato a fantasticare su una nuova fase della politica russa. Ma soprattutto, su una società evoluta abbastanza da permettere ad una rockband al femminile di [...]

Leave a Reply