Rossella Urru è libera, ma la Farnesina frena e la festa finisce

ROMA, 4 MARZO ’12 – Doveva essere una giornata di festa quella di ieri per la liberazione di Rossella Urru, la cooperante di 29 anni sequestrata lo scorso 23 ottobre nel campo profughi di Tindouf, Algeria sud-occidentale, ma le grida di gioia sono rimaste in gola. Ieri ad annunciare la liberazione erano stati organi di informazione africani, un giornale senegalese e poi un sito mauritano, e quindi Al Jazeera aveva ribadito la notizia della liberazione della cooperante italiana. Ora dopo ora i dettagli aumentavano, l’annuncio era rimbalzato su altre fonti ma la questura di Oristano ha solo inizialmente riportato la notizia ai familiari della donna a Samugheo, sua città d’origine, poi più nulla. La festa a Samugheo è finita ancora prima di cominciare. I familiari della donna hanno detto di non avere mai avuto conferme dall’Unità di crisi della Farnesina. Margherita Boniver, inviato speciale per le emergenze del ministero degli Esteri, ha ulteriormente placato gli animi: “Fino a quando la notizia della liberazione di Rossella Urru non sarà verificata, e le verifiche sono in corso, essa va considerata come non veritiera”. Le informazioni intanto si sono moltiplicate, c’è chi ha riferito della richiesta di 30 milioni di euro da parte del movimento unito per il Jihad in Africa occidentale, gruppo dissidente di Al Qaeda, per la liberazione della Urru e dei suoi due colleghi spagnoli, un uomo e una donna rapiti insieme a lei. Altri media africani invece sostengono la tesi della liberazione che sarebbe avvenuta in cambio della scarcerazione di un tuareg membro di un’organizzazione terroristica nordafricana. Si è ipotizzato anche dell’arrivo a Bamako, capitale del Mali, del ministro degli esteri spagnolo José Manuel Garcia-Margallo e l’attenzione si è spostata sui due cooperanti rapiti insieme all’italiana e apparsi in un video di rivendicazione, risalente allo scorso dicembre, che li vede ostaggi di un gruppo dissidente di Aqmi. Madrid tace. La liberazione della Urru è un giallo.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply