Riapre ad Ancona l’ex CircolOff

IL BUON GUSTO A “360°”

- ANCONA – di Alessandro Faralla -

logo-circo-360Ricorderete il CircolOff, il vasto spazio polifunzionale nel quartiere Palombare che a settembre di quest’anno, dopo due anni di attività, si è spento nonostante un’offerta di serate originali e variegate che avevano riscosso un buon successo di pubblico. Bene, dall’8 dicembre scorso i 700 metri quadri al civico 38 di via Barilatti sono tornati a vibrare di ricreatività grazie all’Associazione 360 Gradi. Tante le idee e gli eventi messi a punto e in via di definizione da parte della nuova gestione. Il nuovo circolo Arci coniugherà la componente culturale e di svago, cercando di restare in scia con l’ottimo lavoro svolto da Gigi Santillozzi, ex gestore del CircolOff, con una maggiore attenzione alle proposte enogastronomiche. Già partite le serate con musica dal vivo e dj set, forti del grande palco attrezzato che fin dall’esperienza precedente ha caratterizzato il locale.

Pronti ad uscire dal cantiere organizzativo i corsi per la preparazione di piatti basati su ricette locali, le cene a tema per la valorizzazione di tipicità del nostro territorio, come quella dedicata allo stoccafisso all’anconetana, e le degustazioni di vini. Un “work in progress” propositivo che punta a creare una programmazione con eventi di volta in volta indirizzati ad un target specifico. A guidare la nuova, coraggiosa impresa che punta a rimettere in “circol-azione” Ancona, un gruppo con tanti giovani, come Roberto Gasparroni. “Vogliamo creare un ambiente piacevole, – ci spiega Roberto – capace di accogliere una clientela eterogenea e differenziata, dallo studente universitario al professionista che utilizza i nostri spazi per appuntamenti di lavoro, clientela che avrà a disposizione anche il wi-fi libero e il fornitissimo bancone bar”.

Internamente, qualche modifica nel look e nell’atmosfera. Sedie, tavoli e tavolini, il profumo di cucina. Ma il primo aspetto che il pubblico nota sono le pareti color salmone, che conferiscono un clima più accogliente e intimo alla struttura. Struttura per cui si punta ad un’apertura giornaliera in tutte le fasce orarie, con il clou della programmazione dal giovedì alla domenica. Porte aperte anche a Natale e Capodanno, per garantire un’alternativa in più anche agli anconetani che rimarranno in città per le festività.

Per accedere al locale occorre dotarsi di una tessera Arci, che è possibile sottoscrivere all’interno, al costo di 10 euro con validità annuale.

Per maggiori informazioni e le novità sugli eventi: pagina Facebook Associazione Arci “360 Gradi” A.P.S

(articolo tratto da Urlo – mensile di resistenza giovanile)

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply