Pedofilia: condannato un ex assistente allenatore football

BELLEFONTE (PENNSYLVANIA), 23 GIUGNO ’12 – Rischia centinaia di anni di prigione l’ex assistente allenatore di football Pennsylvania State University, Jerry Sandusky, riconosciuto colpevole di 45 casi di abusi sessuali a danni di minori consumati in 15 anni. Secondo la giuria, composta da 7 donne e 5 uomini, he ha emesso il verdetto nel tribunale di Bellefonte, Sandusky è colpevole di 45 casi su 48 contestatigli. La decisione è arrivata dopo 21 ore di camera di consiglio ma la condanna è stata fissata per un secondo momento. Sandusky, 68 anni, che è entrato in tribunale mano nella mano con la moglie è uscito in manette. La folla fuori dal tribunale ha applaudito la sentenza. Jerry Sandusky non è un anonimo ex assistente allenatore di football ma è stato il braccio destro di Joe Paterno, adorato da tutti per aver portato l’università in cima alle competizioni sportive e per aver allenato generazioni di campioni, vincendo più di tutti in questo sport come allenatore. Impensabile per la comunità che il braccio destro dell’idolo fosse un pedofilo. Alcune vittime, oggi adulte, avevano testimoniato gli abusi subiti sia nel campus che a casa dell’allenatore e che quest’ultimo aveva anche fondato un’associazione di assistenza per ragazzi problematici che in realtà era un sistema per adescarli. Lo scandalo scoppiò lo scorso anno: Joe Paterno, ormai anziano e malato di cancro, e il presidente dell’università furono licenziati con l’accusa di aver coperto gli abusi perpetrati dall’allenatore. L’allontanamento di Paterno, che morì due mesi dopo, scatenò la rabbia degli studenti che protestarono in strada scontrandosi con la polizia.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply