Pacchetto fisco,c’è il sì del Consiglio dei Ministri: la Chiesa pagherà l’IMU

ROMA, 25 FEBBRAIO ’12 – La Chiesa dovrà pagare l’IMU (Ici) sugli immobili a destinazione prevalentemente commerciale.Salta invece per ora la norma del decreto più attesa, cioè l’abbassamento della pressione fiscale dal 2014, grazie alle entrate della lotta all’evasione nel 2012 e 2013. Altre principali misure approvate: ilritorno dell’elenco clienti-fornitori, le liste nere dei commercianti che non emettono gli scontrini fiscali, ulteriori e maggiori controlli in incognito nelle sale da gioco.E’ stato inoltre approvato dal governo Monti un importante decreto legislativo che equipara il lavoro interinale a quello dei dipendenti delle aziende in cui si presta il lavoro, con adeguamento di orari, straordinari e di tutele per la maternità.
Nuove norme per facilitare la modifica del cognome: chiunque potrà chiedere di aggiungere il cognome materno a quello paterno e le donne divorziate o vedove potranno aggiungere il cognome del nuovo marito ai figli.

Individuata nel 6 maggio prossimo la data delle elezioni provinciali.

T.R.

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply