Operaio albanese arrestato: segregava e picchiava la moglie per gelosia

OFFAGNA, 5 MAGGIO ’13 – Un operaio albanese di 30 anni è stato arrestato a Offagna perché segregava e picchiava la moglie per gelosia. La donna, in una occasione, sarebbe persino stata ferita con un coltello. L’uomo dovrà rispondere di atti persecutori, sequestro di persona, lesioni personali, minaccia aggravata, violenza privata e maltrattamenti in famiglia. Con la moglie 24enne hanno una bambina di 2 anni. In una nota dei carabinieri di Osimo si legge che Il provvedimento si è reso necessario per evitare il potenziale pericolo di femminicidio nel confronti della donna, completamente segregata, succube e vittima di violenze psicofisiche subite dal marito. Le violenze nei confronti della 24enne sono state riscontrate dal 2008 al 2013. l’uomo, allontanato dalla famiglia è stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio in ospedale e qui è stato arrestato.

LA REDAZIONE

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply