Ohio: liceale spara all’impazzata sugli altri studenti e ne uccide 2


Warning: printf() [function.printf]: Too few arguments in /web/htdocs/www.fattodiritto.it/home/wp-content/themes/fearless/content.php on line 37

OHIO, 28 FEBBRAIO ’12 – Non è la prima volta che nelle High school o nei Campus americani avvengono fatti del genere: nel 1999 uno studente al liceo Coloumbine uccise 12 studenti e un insegnante e poi si suicidò, così come avvenne nel 2007 alla Virginia Tech, dove un giovane, Seung-Hui Cho, si tolse la vita dopo aver ucciso 32 persone. Questa volta la tragedia è avvenuta in Ohio, alla Chardon High School, distante circa 50 kilometri da Cleveland. La scorsa mattina, intorno alle 7.30, un giovane, identificato poi come T.J. Lane, è entrato nella caffetteria della scuola e dopo aver estratto una pistola ha aperto il fuoco ferendo 5 studenti. Uno di essi è morto poco dopo, mentre un altro giovane di 17 anni, Russell King jr, è deceduto nella notte. Restano gravi le condizioni di due degli altri tre feriti. Il giovane era riuscito a scappare dopo che nella caffetteria era scoppiato il panico, ma dopo essere stato inseguito da un professore, era stato bloccato ed arrestato dalla polizia che era intanto sopraggiunta. Da quanto raccontato da alcuni testimoni, il ragazzo si era trasferito da poco con la sua famiglia e chi lo conosceva lo ha definito ‘ un bravo ragazzo, gentile ed educato’ al di sopra di ogni sospetto, anche se, a quanto pare, il giovane sabato aveva annunciato su Twitter che si sarebbe recato a scuola con una pistola, ma nessuno aveva dato peso a quelle parole. Il ragazzo, che ora si trova agli arresti, dovrebbe essere ascoltato in giornata dal giudice: l’Fbi ha perquisito la sua casa e da quanto risulta dalle prime indagini, pare che l’assassino non abbia sparato ciecamente e all’impazzata, ma che bensì abbia scelto le sue vittime. Ora si cerca un movente che possa almeno in parte spiegare quest’ ennesimo atto di ordinaria follia.

A.D.

D: Se fosse confermato che le vittime erano state scelte si potrebbe configurare una premeditazione: che pena rischierebbe il ragazzo?

R: In Italia l’ergastolo, con cui viene punito l’omicidio volontario con l’aggravante della premeditazione. In America, dipende dallo Stato: in alcuni, tra cui l’Ohio, l’omicidio viene punito con la pena di morte. In Ohio si procede con iniezione letale.

D:La legislazione americana è differente da quella italiana: può configurarsi un’incapacità di intendere e di volere per l’autore del fatto della Chardon High School? Che pena è stata inferta all’omicida della Virginia Tech per la strage delle 32 persone?

R: Domanda trabocchetto del redattore. L’autore della strage, uno studente sudcoreano, si tolse la vita immediatamente dopo la carneficina. Avrebbe certamente rischiato la pena di morte.

AVV.TOMMASO ROSSI

 

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply