Oggi si celebra il World Cancer Day

ANCONA, 4 FEBBRAIO ’12 – Il 4 febbraio 2012 si celebra , come ogni anno , la Giornata Mondiale Contro il Cancro. Soltanto se ciascuno fa la sua parte – ogni singolo individuo , Organizzazioni , Governi – si può centrare l’obiettivo di ridurre entro il 2025 del 25% i decessi prematuri legati alle malattie non trasmissibili. Un gruppo di patologie in cui i tumori sono ancora i nemici più insidiosi; nel 2008 hanno ucciso 7,6 milioni di persone che nel 2030 potrebbero arrivare a 12 milioni . Anche i costi economici legati ai tumori non sono da meno : nel 2010 sono stati stimati in 290 miliardi di dollari , 154 miliardi dei quali soltanto per gli aspetti medici.

Per pianificare le strategie contro il cancro è stata stilata nel novembre 2011 la Risoluzione di Dublino promossa dall’UICC ( Unione Internazionale Contro il Cancro).Il documento è frutto del confronto tra 240 rappresentazioni di altrettanti Governi , Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS) e World Economic Forum e illustra le azioni per ridurre il carico sociale ed economico dei tumori per le generazioni future.

Il DECALOGO DI DUBLINO

  1. Promuovere, redigere o sostenere e potenziare politiche e piani nazionali multisettoriali, inclusi piani oncologici per la prevenzione e il controllo della malattie non trasmissibili ;

  2. Potenziare i sistemi informativi per la programmazione e la gestione sanitaria e lo sviluppo di registri tumori nazionali e di indagini ;

  3. Ridurre l’esposizione degli individui ai fattori di rischio per il cancro attraverso lo sviluppo di accordi internazionali , nonché misure legislative , regolatorie e fiscali .In particolare , per accelerare l’implementazione della Convenzione sul tabacco, riconoscendo l’intera gamma di misure, incluse quelle per ridurre il consumo e la disponibilità ;

  4. Promuovere l’aumento dell’accesso alle vaccinazioni per prevenire infezioni associate al cancro come parte dei programmi nazionali di immunizzazione ;

  5. promuovere l’aumento dell’accesso ai programmi di screening ;

  6. Promuovere l’inclusione del controllo e delle malattie non trasmissibili nei programmi sulle infezioni sessuali , sulla salute sessuale e riproduttiva e sulla salute materno-infantile, specialmente al livello delle cure primarie;

  7. Rafforzare l’accesso ai servizi per la prevenzione , la cura , la palliazione e la riabilitazione in particolare a livello di comunità;

  8. Potenziare l’accesso a farmaci, diagnostica ed altre tecnologie ( come la radioterapia ) sicure ed efficaci;

  9. Costruire a livello nazionale e regionale la disponibilità di una forza lavoro qualificata per servizi ottimali ;

  10. Promuovere l’educazione sanitaria particolarmente nei Paesi e nelle regioni in cui la mancanza di consapevolezza pubblica è una barriera a prevenzione , diagnosi precoce e trattamento ottimale .

Si stima che un terzo dei decessi per cancro potrebbe essere evitato incrementando la prevenzione , la diagnosi precoce e le opportunità di accesso rapido ai trattamenti esistenti.

Lo slogan della giornata è “ Together it is possibile “ ( Insieme è Possibile) .

(Fonte dati : Il Sole 24 Ore )

DOTT. GIORGIO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply