Non si arrende alla fine della relazione con la ex e armato di ascia ferisce gli ex suoceri

ASCOLI PICENO, 28 MAGGIO ’13 – Tragedia sfiorata domenica sera in via Verdi ad Ascoli Piceno dove un 40enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, minacce aggravate e porto di armi atti ad offendere. L’uomo, Pierangelo Poli, armato di un’ascia si era recato nell’abitazione dove vive la ex con il loro figlio e i genitori di lei perché non riusciva a rassegnarsi alla fine della loro relazione. Gli ex suoceri del 40enne sono rimasti feriti in maniera lieve, con una prognosi di cinque giorni, ferito anche un poliziotto che ne avrà per tre giorni. Stando a quanto riferito in conferenza stampa dal capo della squadra mobile di Ascoli Roberto Di Benedetto, il 40enne dopo una telefonata burrascosa con la ex si era presentato davanti casa armato d’ascia. Né la ex né gli ex suoceri hanno aperto il portone ma lui si è fatto strada con l’arma, sfondando anche la porta d’ingresso dell’appartamento dei genitori di lei che sono riusciti a bloccarlo e disarmarlo. I due anziani sono rimasti lievemente feriti nella colluttazione ma sono riusciti a bloccare l’uomo e impedirgli di raggiungere l’appartamento della figlia. Intanto sul posto gli uomini della squadra mobile che lo hanno arrestato. Poli in passato era già stato denunciato per maltrattamenti, anni fa cercò di dare alle fiamme l’auto con la compagna in stato interessante all’interno. L’uomo si trova nel carcere di Marino del Tronto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply