‘Non fare autogol’: la prevenzione del tumore fin da piccoli

I nostri ragazzi ignorano completamente il concetto di prevenzione . Sette ragazzi su 10 non sanno che il 40% dei tumori si previene fin da giovanissimi adottando semplicemente dei sani stili di vita . Al XIV Congresso Nazionale dell’AIOM ( Associazione Italiana di Oncologia Medica ) recentemente tenutosi a Roma sono stati riferiti, al riguardo , dati preoccupanti . In Italia due ragazzi su 5 , tra i 14 e i 17 anni , consumano regolarmente alcol fuori pasto ; la fascia di età tra i 18 e i 24 anni è considerata la più a rischio per quanto riguarda le bevute compulsive del fine settimana con un diciottenne su 7 che si ubriaca. Un milione e centomila giovani tra i 15 e 24 anni fumano regolarmente , il 23% di loro consuma fino 24 sigarette al giorno con un costante aumento del tabagismo tra le ragazze che rappresentano il 16% contro il 21% dei ragazzi.
E poi un’alimentazione sbilanciata ed una vita eccessivamente sedentaria , fanno si che l’Italia detenga un record negativo : siamo la nazione in Europa con la più alta percentuale di bambini ed adolescenti in sovrappeso , circa 300 mila pari a ben il 36%.

Stili di vita errati provocano danni alla salute che poi si presentano anche a distanza di 20 o 30 anni . La prova di ciò è rappresentato dall’abbassamento dell’età media di alcuni tipi di tumore e della comparsa di alcuni tumori , come quelli indotti da fumo , tra le donne che in precedenza ne erano quasi esenti .

Ed è per questo preoccupante scenario che l’AIOM organizza per il terzo anno consecutivo la campagna denominata “ NON FARE AUTOGOL “ in cui un calciatore della massima serie ed un medico oncologo vanno nelle scuole ad insegnare agli adolescenti come seguire stili di vita corretti per combattere quelli che nella campagna vengono definiti come i “sette vizi capitali “ : fumo, alcol, sedentarietà, alimentazione sbilanciata,eccessiva esposizione al sole ed alle lampade solari, sesso non protetto e doping. Mediante messaggi semplici ma fondamentali lanciati dai loro idoli sportivi ,l’obiettivo è quello di riuscire a convincere i ragazzi che la lotta al cancro si inizia a combattere sin dalle più giovani età .

“NON FARE AUTOGOL “ gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano ( CONI),della Federazione Italiana Gioco Calcio(FIGC) e della Federazione Medico sportiva Italiana ( FMSI).

DOTT. GIORGIO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply