Maltratta le infermiere, arrestato il figlio di Robert Kennedy

NEW YORK, 27 FEBBRAIO ’12 – Si trovava in ospedale Douglas Kennedy, l’ultimo dei dieci figli di Robert F. Kennedy, perché all’inizio di gennaio lui e sua moglie Molly hanno avuto un bambino ma la gioia per il nuovo nato si è trasformata in un parapiglia. Il figlio del senatore dello stato di New York, ucciso in un attentato nel 1968 dopo aver trionfato le elezioni primarie di California e South Dakota, è finito in giudizio per una lite scoppiata con le infermiere del reparto di un ospedale alle porte di New York che, a loro dire, avrebbero voluto impedire al neopapà di portare all’aperto il figlioletto di appena due giorni. Le accuse per Douglas Kennedy, arrestato la scorsa settimana nonostante il fatto sia accaduto ad inizio anno, è di aver maltrattato due infermiere e di aver messo in pericolo la salute di un minore. Stando alla versione di Kennedy, lui avrebbe voluto fare una passeggiata per far prendere una boccata d’aria al piccoletto ma, allertate dalla segnalazione di un possibile rapimento di neonato, un gruppetto di infermiere gli ha sbarrato la strada. Quindi la lite con Kennedy che ha accusato un’infermiera di aver cercato di strappargli via il bambino, mentre lei rigetta le accuse e spiega che voleva evitare ulteriori scossoni per il neonato. Un’altra infermiera ha raccontato di essere state presi a calci all’addome da Kennedy e una terza che l’uomo le ha storto il braccio. In ogni caso, nonostante il parapiglia, il neopapà ha proseguito in direzione dell’uscita ma è stato fermato dalla sicurezza prima di raggiungere l’intento. Dopo l’accaduto Douglas e Molly Kennedy, attraverso un portavoce, hanno fatto sapere di essere nauseati dalle assurde accuse mosse nei loro confronti poiché nessuno voleva fare del mettere a rischio il bambino ma solo portarlo a prendere un po’ d’aria fuori. Le infermiere, secondo i coniugi, non avevano alcun diritto di strappare il piccolo dalle braccia del padre.

ELEONORA DOTTORI

D: Nel nostro Paese di cosa potrebbe essere accusato Kennedy?

R: Di lesioni personali o percosse nei confronti delle infermiere e – anche se l’ipotesi sarebbe davvero un po’ forzata- di maltrattamenti in famiglia, ove nel concetto di maltrattamento andrebbe ricompreso anche la messa in pericolo della sua salute.

AVV.TOMMASO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply