La Corte del Kerala ha deciso: processo in India per i due marò italiani

NEW DELHI, 1 APRILE ’12 – Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò italiani accusati di aver ucciso due pescatori indiani nelle acque del Mar Arabico, al largo dello Stato indiano del Kerala mentre erano impiegati nella sicurezza della petroliera “Enrica Lexie”, non saranno trasferiti in Italia per affrontare il processo. È quanto deciso dal capo ministro dello Stato del Kerala, Oommen Chandy, le cui parole sono state riportate dall’agenzia statale indiana: “la nostra posizione è molto chiara, molto aperta. (…) I due militari italiani hanno commesso un reato che cade sotto gli effetti della legge indiana (…) e devono quindi affrontare questo processo. Questa è la nostra posizione”. Ciò a due giorni dalla visita del ministro della Difesa italiano, Giampaolo di Paola, e mentre il sottosegretario agli Esteri italiano, Staffan de Mistura, è appena arrivato in India proprio per cercare di sbloccare la situazione. Il “chief minister” Chandy ha infine sottolineato che l’Italia è un paese amico dell’India e che le relazioni diplomatiche continueranno a svilupparsi in un clima positivo.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply