Intercettazioni illegali British: la Brooks in manette, liberata su cauzione poche ore dopo.

LONDRA, 14 MARZO 2012- Svolta nell’inchiesta condotta dalla polizia londinese sulle intercettazioni illegali che ha investito e fa tremare l’impero mediatico di Murdoch.
E’ stata arrestata Rebekah Brooks, ex amministratore delegato di News International e in passato direttrice del “Sun”, assieme al marito Charlie, ex giornalista di News of The World e ad altri quattri dirigenti della News International. La Brooks e il marito sono stati arrestati, a quanto si apprende dalla notizia riportata dal sito del Daily Telegraph, concorrente dell’impero Murdoch, con l’accusa di aver intralciato il corso della giustizia.
I due sono stati prelevati tra le 5 e le 7 ora locale dalla loro abitazione nell’Oxfordshire.Il totale degli arresti nell’inchiesta sulle intercettazioni illegali sale dunque a quarantacinque.
Nelle ultimissime ore Scotland Yard ha dato la notizia che i due sarebbero stati rilasciati su cauzione. La notizia trova conferma pure nel sito del “Guardian”. Con loro sono state rilasciate su cauzione altre tre persone arrestate oggi nell’ambito della stessa indagine. Solo uno degli arrestati, dunque, resta in cella.

ELEONORA DOTTORI

D: Esiste da noi in Italia la possibilità di essere rilasciati su cauzione?

R: No, la valutazione della convalidabilità o meno dell’arresto dipenda soltanto da indici oggettivi. La applicazione, poi, di misure cautelari, e la loro scelta qualitativa, non passa mai attraverso una valutazione di tipo economico ma si fonda sulla verifica della sussistenza di gravi indizi di colpevolezza e di una esigenza cautelare (pericolo di fuga, pericolo di reiterazione del reato, pericolo di inquinamento probatorio).

AVV.TOMMASO ROSSI

 

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply