Incidente stradale nel padovano, muoiono cinque ragazzi

PADOVA, 25 MARZO ’12 – Avrebbero dovuto raggiungere alcuni amici per giocare a paintball, un combattimento simulato con proiettili di vernice, ma non sono mai arrivati. Sono tutte giovani e residenti nel padovano e nel vicentino le cinque vittime dell’incidente stradale avvenuto in via Ludovico Pastò nel comune di Bagnoli di Sopra in provincia di Padova. A bordo del mezzo finito in un canale c’erano Jenica Ionelia, 22 anni di Grisignano di Zocco, Mergim Kerellaj, 21 di Torri di Quartesolo, Youssef El Hiba di Camposampiero, Carmen Tiganus, 21 anni di Padova e Dragan Kovacevic, 32 anni di Grumolo delle Abbadesse. I corpi dei cinque giovani, tre uomini e due donne, tutti lavoravano alla Gascom, sono stati estratti dai vigili del Fuoco di Piove di Sacco e dai sommozzatori di Vicenza ma l’auto si trova ancora nel canale, capovolta. Sarebbe stato proprio questo particolare a non lasciare scampo ai cinque che sarebbero rimasti intrappolati nell’auto uscita di strada, stando alle prime ricostruzioni, per affrontare una curva a destra. Il mezzo avrebbe sfondato il guardrail capovolgendosi nel canale dove la poca acqua presente è bastata ad allagare l’abitacolo che trovandosi sottosopra ha impedito ai ragazzi di uscire. Il gruppo, due marocchini, un serbo e due romene, avrebbe dovuto raggiungere alcuni amici che li stavano attendendo poco distante dal luogo del disastro per giocare a paintball ma non vedendoli arrivare gli sono andati incontro in strada e ben presto si sono trovati davanti la scena agghiacciante della Mercedes classe C capovolta. A dare l’allarme è stato un contadino della zona che stava lavorando con il trattore in un campo vicino al canale dove è finita la macchina, che sarebbe intestata ad un cittadino marocchino.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply