Il tumore al polmone oggi: quali prospettive?

Il tumore del polmone è la neoplasia con il maggior tasso di incidenza e mortalità nel mondo ; ha la massima incidenza negli stati Uniti ed in Europa , in quest’ultima sono stati stimati 1,35 milioni di nuovi casi all’anno con 1,18 milioni di decessi all’anno .

Vengono colpite prevalentemente persone di età superiore a 50 anni con l’abitudine al fumo di sigarette . Nonostante le campagne informative sui rischi da fumo di tabacco e tutti i provvedimenti messi in atto volti alla dissuasione all’abitudine hanno portato ad una lenta ma costante diminuzione della mortalità per questa malattia che si è evidenziata, però , solo nel sesso maschile ,senza ancora aver dato effetti sul sesso femminile .

Infatti è stato dimostrato che il tasso di mortalità in Europa settentrionale e negli Stati Uniti è maggiore nelle donne , mentre nell’Europa Orientale resta maggiore negli uomini.
Secondo alcuni ricercatori il tumore del polmone potrebbe superare come tasso di mortalità quello della mammella tra le donne europee attorno alla metà del decennio. In Italia le donne hanno iniziato a fumare più tardi rispetto ad altri paesi europei e pertanto il tasso di mortalità per tumore del polmone resterà più basso di quello della mammella almeno per tutto il decennio.

Si prevede che i tassi di mortalità per tutti i tipi di tumore diminuiranno del 6% tra gli uomini e del 4% nelle donne ,ma nonostante tale riduzione si assisterà ad un costante aumento della mortalità per tumore al polmone tra le donne in tutti i paesi industrializzati.

DOTT. GIORGIO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply