Germania sotto choc. Chi ha ucciso i quattro fratellini di Ilsede?

BERLINO, 16 GIUGNO ’12 – La Germania è sotto choc per la notizia del ritrovamento dei corpicini senza vita di quattro bambini, tutti fratelli, uccisi a Ilsede, nel Land della Bassa Sassonia, a nordovest del Paese. Un ritrovamento terribile. Da quanto trapelato, si tratterebbe di tre maschietti tra i 5 e i 9 anni e una femminuccia di 12. Non sono stati resi noti molti particolari di questa agghiacciante notizia, ma sembra che al centro delle indagini della polizia tedesca ci sia il padre dei bambini, un uomo di 36 anni. Secondo quanto riferito dalla Procura generale di Hildesheim, i corpicini sono stati trovati ieri notte. La mamma dei piccini (con la quale il 36enne aveva avuto una furibonda lite al telefono) si trovava in vacanza all’estero, quando avrebbe ricevuto un sms dal marito in cui le annunciava che avrebbe voluto uccidere i figli. La donna ha dichiarato alla polizia di aver avvertito subito i suoi famigliari, i quali hanno contattato le forze dell’ordine. Poi sono scattate le ricerche dei piccoli, ma era troppo tardi. Mentre le indagini proseguono per accertare la effettiva responsabilità dell’uomo in questo massacro di innocenti, il padre avrebbe tentato il suicidio, rimanendo gravemente ferito. E’ stato trasportato in ospedale.

TALITA FREZZI

D: Esiste in Italia il reato di infanticidio?

R: Sì esiste ed è previsto dal  nostro  codice penale all’art. 578 che punisce l’”infanticidio in condizioni di abbandono materiale e morale” che viene commesso dalla madre durante il parto (c.d. feticidio) o immediatamente dopo a causa delle condizioni di abbandono materiale e morale connesse al parto. La pena è la reclusione da 4 a 12 anni, mentre per chi concorre con la madre si applica la reclusione non inferiore a 21 anni quindi la loro condotta è parificata a quello di omicidio.

In ogni caso in questo caso non è corretto parlare di infanticidio; spesso si utilizza il termine infanticidio per indicare l’uccisione di bambini ma dal punto di vista giuridico è corretto soltanto se si rientra nelle ipotesi indicate dall’art. 578 c.p. altrimenti si tratterà di omicidio.

D: Per questa strage di bambini, quanto rischia l’uomo se la magistratura tedesca ne accerterà la responsabilità?

R: In Italia rischierebbe l’ergastolo, in Germania pure.

AVV.TOMMASO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply