Evasione: blitz delle fiamme gialle a Roma. Registrato quasi il 50% delle violazioni.

ROMA, 15 GENNAIO ’12 – Continua l’ondata di controlli antievasione. E dopo Cortina, il mirino si sposta al centro-sud. Ieri, 250 agenti della Guardia di Finanza hanno “battuto” la zona di Roma e, in abiti civili, hanno effettuato numerose verifiche in città e nell’hinterland. I militari hanno verificato la regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali in diverse attività commerciali e negozi. Le zone più controllate sono state le classiche vie dello shopping del centro storico e poi Ostia, Marconi-Colombo, Conciliazione-Cola di Rienzo.

Significativi i dati: su 450 controlli eseguiti, le violazioni legate alla mancata emissione di scontrini e ricevute fiscali sono state 190. Cioè quasi il 50%.

Fino ai controlli di sabato, dall’inizio dell’anno, le irregolarità nella capitale per l’omessa emissione di scontrini erano state 198. Nel corso del 2011, invece, erano stati eseguiti 20mila controlli, per un totale di 9.100 violazioni sanzionate.

Prodotti contraffatti. Particolarmente rilevante è poi il dato sui prodotti contraffati. Ieri è stato eseguito un sequestro da ben 500 mila pezzi, che si aggiungono agli altri 80mila intercettati dall’inizio dell’anno. In particolare, in un deposito sulla via Prenestina, gestito da un ambulante, sono stati scoperti 113 mila orologi falsi, ben fatti, destinati ad essere venduti su internet. I responsabili delle violazioni sono stati sanzionati dalla Fiamme Gialle.

FEDERICA FIORDELMONDO

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply