Esplode la rivolta anti-americana in Pakistan, con un biliancio di 15 morti e 200 feriti

PAKISTAN, 24 Settembre 2012 – Continuano le manifestazioni contro “L’Innocenza dei Musulmani” , il film che ha urtato incredibilmente la sensibilità religiosa islamica. In Pakistan, durante manifestazioni di piazza ben 15 persone hanno perso la vita, e si contano circa 200 feriti . In effetti, il governo Pakistano ha dichiarato “Festa Nazionale” la giornata di venerdì scorso, per permettere alla popolazione di manifestare contro il video. Decine di migliaia di musulmani si sono riversati nelle strade delle maggiori città. Ovviamente, non sono mancate scene di violenza in cui i manifestanti hanno iniziato a tirare oggetti alla polizia, che ha risposto con i lacrimogeni. In totale, 195 persone sono state ferite nelle città di Peshawar, Karachi e Islamabad – con 9 morti a Karaki, tra cui un poliziotto e 4 persone sono rimaste uccise a Peshawar. Un ragazzino di 19 anni che si è unito alla protesta ha dichiarato “L’America ha sfidato il popolo Musulmano con questo film. La rivolta non si fermerà finché non impiccheranno l’uomo che ha girato il film”, riporta il The Guardian.

CLARISSA MARACCI

 

 

 

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply