Dramma alla mensa dei poveri: clochard accoltella due uomini

ROMA, 1 MAGGIO ’12 – Un dramma si è consumato alla Mensa dei poveri della Basilica di Santa Maria in Trastevere. Un clochard marocchino di 44 anni, invitato dagli operatori della sicurezza a tornare più tardi perché non c’erano più posti disponibili in quel momento alla mensa, non sopportando di essere stato messo alla porta ha covato la sua vendetta che è poi sfociata nel sangue. In un primo momento si è allontanato, poi è tornato e ha reagito con violenza feroce, colpendo con un coltello due persone. Si è scagliato contro un uomo, sardo di 41 anni e contro un altro più giovane, un rumeno 21enne ospite della struttura assistenziale che si trovava vicino a lui. I due feriti, sono stati raggiunti da diverse coltellate all’addome e al torace, sono caduti a terra come fantocci inermi, travolti dall’ira, dall’odio e dal ferro. Gli altri presenti alla mensa del povero sono intervenuti, qualcuno degli addetti ha dato l’allarme al 118. Immediatamente trasportati all’ospedale Santo Spirito e San Camillo, i feriti sono stati sottoposti a tutti gli accertamenti del caso. I medici hanno riscontrato ferite profonde. Sono in gravi condizioni. Uno ha riportato la perforazione dei polmoni, l’altro è stato raggiunto dal fendente vicino al cuore. E’ successo ieri, alle 13,50 circa. Il clochard marocchino dopo un tentativo di fuga è stato bloccato dalla polizia e arrestato per duplice tentato omicidio.

TALITA FREZZI

 

 

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply