Dalla tv alle cosche: indagata ex concorrente del Grande Fratello, condannata ballerina di Amici

MILANO, 24 LUGLIO ’12 – Rosa Stagnitti e Marianna Scarci. Per entrambe un passato su Canale 5: la prima come concorrente della quinta edizione del grande fratello, a cui aveva preso parte insieme al marito, l’altra partecipò alla prima edizione di Amici di Maria conquistando il secondo posto. Rosa Stagnitti (nella foto la ragazza mora) ora è indagata per favoreggiamento aggravato nei confronti di presunti affiliati alla cosca Pesce di Rosarno. La donna, originaria di Taurianova in provincia di Reggio Calabria, era stata chiamata in aula per testimoniare a difesa di Antonio Pesce, l’uomo ritenuto a capo dell’organizzazione mafiosa. Il pm l’ha subito informata di essere iscritta nel registro degli indagati e lei si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Guai giudiziari anche per un’altra meteora dei reality show firmati da Canale 5: Marianna Scarci (nella foto, a destra), ballerina prima ad Amici di Maria e poi a Buona Domenica, è stata condannata ad un anno e dieci mesi per intestazione fittizia di beni nell’ambito del processo che vedeva indagati anche lo zio, Franco Scarci, presunto boss condannato a 12 anni, e il padre Andrea, anche lui condannato a 8 anni. Alcuni degli imputati erano accusati a vario titolo di associazione mafiosa finalizzata allo spaccio di droga, alle estorsioni e all’usura.

ELEONORA DOTTORI

D: Quando un imputato può avvalersi della facoltà di non rispondere?

R: Quando un soggetto indagato o imputato viene chiamato a rendere dichiarazioni da PM, polizia giudiziaria e Giudice può sempre avvalersi della facoltà di non rispondere. In ogni caso, se decide di rispondere non ha l’obbligo di dire la verità, salvo che sulle dichiarazioni che riguardano terze persone rispetto alle quali assumerà le vesti di testimone.

AVV.TOMMASO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply