Da perfetto studente della Bocconi a ladro di computer dei compagni.

MILANO, 18 LUGLIO ’12 – E’ stato denunciato a piede libero Luca E., studente di 22 anni alla Bocconi originario di Napoli, accusato di aver rubato sei computer portatili ai compagni dell’ateneo milanese. I furti sarebbero avvenuti tra il 2 e il1 2 luglio all’interno della sala studi della prestigiosa università approfittando della pausa pranzo quando gli studenti lasciavano i portatili all’interno dell’area al secondo piano. Ripreso dalla immagini della polizia mentre si appropria dei pc dei compagni, il ragazzo, figlio di un imprenditore e di un avvocato, è laureato in economia con il massimo dei voti e sta seguendo la specialistica. La polizia, che ha provveduto ad istallare delle telecamere alla Bocconi, avrebbe tentato invano di farlo cadere in una trappola piazzando nel box studio alcuni pc incustoditi ma solo quando si è seduto in aula per un esame gli agenti lo hanno riconosciuto. Qualche giorno fa gli investigatori hanno effettuato una perquisizione a casa del ragazzo che vive in zona Ripamonti con il fratello, anche lui studente della Bocconi. Nessuno era in casa durante il controllo che avrebbe consentito agli agenti di ritrovare un computer di cui era stato denunciato il furto e altri pc sui quali si stanno effettuando degli accertamenti. Quando gli agenti si sono recati a Napoli dallo studente, che rischia la sospensione dall’ateneo per tre anni, egli avrebbe fornito versioni contrastanti sul possesso dei pc.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply