Concerto per l’Emilia: un concerto commovente per un incasso record di 3 milioni 800 mila euro

CAMPOVOLO DI REGGIO, 23 Settembre 2012- E’ stato più che soddisfacente il risultato del Concerto per l’Emilia, tenutosi ieri a Campovolo (Reggio Emilia). Più di 150 mila biglietti sono stati venduti in prevendita, realizzando in totale un incasso di 3 milioni 800 mila euro. Questo grazie a i 13 artisti che hanno cantato gratis, rinunciando anche al rimborso spese per il concerto. Da Ligabue a Zucchero, Baglioni, Jovanotti, Tiziano Ferro e Renato Zero. Ferro, arrivato dall’Inghilterra, ha commentato così la sua presenza, «Stasera manca la spocchia che troppe volte ho constatato nel nostro mondo. Suoniamo gratis, ma soprattutto siamo corsi tutti qui: chi aveva altri impegni, chi un concerto, chi una registrazione…». Renato Zero invece, spende parole di conforto per i terremotati presenti, ben 1682, «questa terra bizzarra e tanto amata ci ha dato dei dolori, ha voluto dimostrarci di essere più forte di noi… Ma non c’è riuscita del tutto». Tra i terremotati presenti, gente di Medolla, San Posidonio, Novi di Modena, le zone più colpite dagli eventi sismici. Meno soddisfatti gli utenti di sky che hanno pagato 10euro per vedere il concerto da casa, ritrovandosi più che altro con scene del backstage e interviste agli artisti. Per chi teme sulla destinazione dei fondi, il Presidente della regione Emilia Romagna, Vasco Errani, rassicura «Pubblicheremo on line la destinazione di ogni centesimo. Il concerto di giugno a Bologna ci ha portato un milione e 500 mila euro, e abbiamo inaugurato qualche giorno fa i due reparti ospedalieri di Carpi e Mirandola che servivano».

CLARISSA MARACCI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply