Coltellate contro il padre che non gli aveva comprato l’iPhone



Warning: printf() [function.printf]: Too few arguments in /web/htdocs/www.fattodiritto.it/home/wp-content/themes/fearless/content.php on line 37

ROMA, 2 FEBBRAIO ’12 – Voleva un iPhone a tutti i costi, al punto che dinanzi al rifiuto del padre che cercava di spiegargli come di questi tempi il bilancio familiare non poteva permettersi quella spesa eccessiva, lo ha aggredito con un coltello. Per fortuna la reazione di un minorenne ad Alatri, nel frusinate, non ha avuto conseguenze terribili per il genitore, ma la sua furia non si è placata neppure all’arrivo dei militari dell’Arma intervenuti per fermare il giovane. Il minore infatti si è gettato anche contro di loro ma è stato immobilizzato e arrestato con l’accusa di tentato omicidio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il ragazzino è stato quindi trasferito presso il centro di prima accoglienza di Casal del Marmo, a Roma.

ELEONORA DOTTORI

D: Come si procederà nei confronti del minore?

R: Verrà denunciato per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale e, al momento, resterà nel centro di accoglienza per minori dove resterà ristretto in misura cautelare, similare agli arresti domiciliari. Per difendersi dal reato di tentato omicidio saranno fondamentali le consulenze mediche che saranno disposte, per capire se la tipologia di armi, di colpi e le sedi corporee attinte fossero potenzialmente idonee ad uccidere.
AVV.TOMMASO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply