BREAKING NEWS -Strage di via D’Amelio, arresto per un boss e due esecutori

CALTANISSETTA, 8 MARZO ’12 – La Direzione investigativa antimafia ha eseguito un’ordinanza di custodia nei confronti di tre persone indagate per la nuova inchiesta sulla strage di via D’Amelio, l’attentato messo in atto il pomeriggio del 19 luglio 1992 a Palermo in cui persero la vita il giudice antimafia Paolo Borsellino e la sua scorta. L’ordinanza emessa dal gip di Caltanissetta riguarda uno dei presunti mandanti, il boss Salvatore Madonia, e due esecutori, Vittorio Tutino e Salvatore Vitale. I primi due sono stati raggiunti dal provvedimento in carcere dove erano già detenuti, mentre Vitale si trova ricoverato e agli arresti domiciliari in una casa di cura per gravi patologie. L’ordinanza di arresto per il boss e i due mandanti sarebbe legata all’inchiesta aperta dalla Procura di Caltanissetta in base alle dichiarazioni di Gaspare Spatuzza, affiliato di Cosa Nostra e adesso collaboratore di giustizia, che ha portato la Corte d’appello di Catania a revisionare i processi “Borsellino” e “Borsellino bis”. Lo stesso Spatuzza, alla pari di Madonia, Tutino e Vitale, è indagato per strage aggravata. Nelle prossime ore vi forniremo ulteriori approfondimenti sulla notizia.

ELEONORA DOTTORI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply