Attaccata base italiana in Afghanistan, 3 soldati feriti e 17 civili decapitati

AFGHANISTAN, 27 AGOSTO ’12 – Allarme rosso alla base militare italiana in Afghanistan, nella zona di Bala Boluk, attaccata questa mattina alle 10 ora locale (le 7,30 in Italia) da un gruppo di insorti. Il bilancio della mattinata di guerriglia è di tre militari italiani rimasti feriti, uno leggermente più grave mentre gli altri due solo contusi. I nostri militari sono stati colpiti da pietre sollevate dall’impatto con il terreno di un razzo sparato dagli insorti, che per fortuna cadendo a terra all’interno della base non è esploso.  L’area dove è caduto il razzo è stata posta in sicurezza e un nucleo di artificieri ha neutralizzato l’ordigno per poi farlo brillare. Come riferito dal comando del contingente, un razzo da 107 millimetri lanciato da insorti è caduto, senza esplodere, all’interno della base avanzata Tobruk di Bala Boluk, settore di competenza della Task Force South, su base Reggimento Cavalleggeri Guide di Salerno, nell’area sud del Regional Command West, a guida italiana. “L’impatto dell’ordigno sul terreno ha causato la proiezione di terriccio e pietre, che hanno investito tre militari italiani – come reso noto da Herat – i feriti sono stati trasportati presso l’infermeria (Role 1) della base, per uno di loro si è reso necessario il trasferimento, a scopo precauzionale, per ulteriori accertamenti al Role 2 di Farah; gli altri due militari hanno riportato solo lievi contusioni”. I militari coinvolti nell’attacco non sono in pericolo di vita e hanno avvertito personalmente i propri familiari, rassicurandoli sulle loro condizioni di salute.

Intanto, nel sud del Paese continuano gli scontri. Nella provincia meridionale di Helmand un gruppo di 17 civili, fra cui due donne, sono stati uccisi e poi decapitati. E’ successo ieri, ma la notizia è stata diffusa soltanto oggi dal portavoce del governo provinciale, Daoud Ahmadi. E’ stata aperta un’inchiesta per accertare chi ci sia dietro quell’orribile strage di civili. Da quanto riferito, sembra che un commando armato abbia attaccato un gruppo di persone che partecipava a una festa nel villaggio di Roshanabad, nel distretto di Mosaqa Qala, verso le 22 ora locale di ieri. Le vittime accertate sarebbero 18, di cui 15 uomini e tre donne, che stavano partecipando a una festa con un complesso musicale.

TALITA FREZZI

 

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply