Aperta un’inchiesta sui disagi legati al maltempo nella capitale

ROMA, 8 FEBBRAIO ’12 – Un fascicolo di indagine, senza ipotesi di reato e senza indagati, è stato aperto dalla Procura di Roma in relazione ai disagi denunciati dalle associazioni di consumatori in relazione al maltempo. Intanto il sindaco Alemanno, resosi protagonista di una lite mediatica con il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, ha disposto l’obbligo di circolare con le catene a bordo in tutto il territorio sia domani che sabato. Oggi, dopo quattro giorni di stop, riaprono le scuole di ogni ordine e grado. In molti casi sono stati gli stessi bidelli e i presidi degli istituti a provvedere alla rimozione della neve che si era accumulata davanti ai plessi e a riscaldarli in attesa che gli studenti si risiedano sui banchi. Al momento c’è un po’ di timore per le previsioni meteo che annunciano altre precipitazioni nevose a partire da domani ma la situazione sembra sotto controllo, almeno a Roma dove su 1372 strutture scolastiche solo tre non sono riuscite a riaprire, una per problemi alle tubature, una seconda per un’infiltrazione e l’ultima per un guasto all’impianto di riscaldamento.

ELEONORA DOTTORI

D: A che scopo si apre un fascicolo di indagine senza ipotesi di reato né indagati?

R: Al fine di verificare se possano sussistere anche delle responsabilità penali, oltre alle eventuali responsabilità civili risarcitorie. Potrebbe per esempio profilarsi il reato di interruzione di pubblico servizio circa la gestione dei servizi di trasporto e viabilità stradale, omissione d’atti d’ufficio e danneggiamento.

AVV.TOMMASO ROSSI

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply