FattoDiritto e l’alternanza scuola-lavoro

L’ASSOCIAZIONE FATTO&DIRITTO AVVIA UN PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO, ECCO LA PRIMA ESPERIENZA.

scuola-lavoro-3

Mi chiamo Andrea Bartolotta, ho 17 anni e frequento la 4a Liceo Scientifico Scienze Applicate nell’Istituto Savoia-Benincasa. Tramite un progetto di alternanza-scuola lavoro sto lavorando presso un’associazione no-profit di nome Fatto&Diritto nella quale sto migliorando le mie abilità informatiche e redazionali. Sto lavorando presso gli uffici dei miei due tutor: lo studio legale dell’Avv. Tommaso Rossi, che è anche il presidente dell’Associazione, e lo studio tecnico dell’Ing. Giuseppe D’Aria, membro del consiglio che si occupa della comunicazione all’interno dell’associazione. Finora ho imparato a usare la piattaforma WordPress per gestire i siti web e personalizzarli e ad usare la piattaforma Mailchimp per creare delle newsletter, inoltre sono stato nominato Editor della pagina Facebook dell’associazione, nella quale pubblico post riguardanti articoli del magazine e eventi organizzati da Fatto&Diritto.

Ho pubblicato poi un articolo per un evento sul cyberbullismo , che si terrà il 7 giugno 2018 presso la ex sala del consiglio comunale di Ancona, organizzato appunto dall’associazione ed ho creato una newsletter con un design personalizzato che ho poi mandato ai soci dell’associazione. Per Fatto&Diritto, la mia è la prima esperienza di alternanza scuola-lavoro e personalmente sto vivendo questo periodo in modo piacevole e stimolante, poiché il personale è disponibile e simpatico e si può percepire un’aria di tranquillità durante il lavoro. Ho iniziato il progetto il 28/05/18 e lo porterò a termine il giorno dopo il convegno ovvero giorno 8/06/18.

Credo che l’alternanza scuola-lavoro sia un’occasione per tutti i ragazzi di intraprendere un’esperienza lavorativa e, anche se a volte non corrisponda alle proprie passioni, o a quello che ci si prospetta per il futuro, non deve essere un limite per ognuno di noi ma un’occasione per imparare qualcosa di diverso. È giusto fare alternanza e non è sbagliato lavorare in ambiti che ben poco hanno a che fare con noi, perché non possiamo avere la certezza che un giorno il nostro lavoro e la nostra passione possano coincidere. Inoltre perché arricchiscono il nostro bagaglio culturale e ci danno esperienza in campi che magari un giorno ci capiterà di dover riaffrontare. Durante l’alternanza scuola-lavoro potrebbe crescere un interesse verso quell’attività che si è iniziata a svolgere e che poi potrebbe diventare il nostro futuro lavoro/mestiere.

Insieme all’Avv. Tommaso Rossi abbiamo avuto un’idea che va al di fuori dell’alternanza scuola-lavoro, ovvero di aprire sul sito di Fatto&Diritto una sezione del magazine dedicata solamente a noi giovani, in cui questi ultimi hanno uno spazio dove poter pubblicare i propri articoli che possano riguardare: sport, serie tv, film, scuola, scienze, videogiochi, attualità o qualunque tema che possa interessare un pubblico più giovane. Vedo quindi l’alternanza scuola-lavoro, al contrario di altri ragazzi, un’occasione per imparare qualcosa di diverso, scoprire nuove passioni e/o migliorare la propria cultura generale. Sono sicuro che il resto dell’esperienza qui da Fatto&Diritto sarà piacevole e che potrà essere costruttiva per me e per gli altri ragazzi che verranno in futuro qui.

(articolo di Andrea Bartolotta)

Print Friendly
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppGoogle+TumblrEmailPrintFriendlyCondividi

Leave a Reply