Accordo tra Costa e Associazioni consumatori: al via i risarcimenti.

GENOVA, 27 GENNAIO ’12 – Intanto, sembra che si sia raggiunto un accordo tra la Costa Crociere e le associazioni nazionali dei Consumatori per risarcire dei danni i passeggeri della nave. Grazie al tavolo di confronto, gestito da Astoi Confindustria, è stato stabilito un importo forfettario di 11.000 euro a persona a titolo di indennizzo “a copertura di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti, ivi inclusi quelli legati alla perdita del bagaglio e degli effetti personali, al disagio psicologico patito e al danno da vacanza rovinata”. L’importo – come si legge in una nota congiunta – sarà riconosciuto indipendentemente dall’età del passeggero, considerando anche i bambini, sebbene non paganti. L’indennizzo prevede il rimborso del valore della crociera (con le tasse portuali, transfer aerei e bus inclusi nella pratica crociera), le spese di viaggio sostenute per il rientro, eventuali spese mediche sostenute e le spese sostenute durante la crociera. La Compagnia avvierà anche la restituzione di tutti i beni presenti nelle casseforti delle cabine, laddove ne sia possibile il recupero. Inoltre, Costa Crociere ha accettato di avviare uno specifico programma di assistenza psicologica nei confronti di tutti i passeggeri che ne facciano richiesta. L’intera proposta non riguarda le famiglie delle vittime e i passeggeri feriti, per i quali l’indennizzo terrà conto della gravità del danno subito dai singoli individui. In accordo con le associazioni dei consumatori si sono anche stabilite le modalità di gestione delle pratiche di indennizzo, per le quali Costa, nelle sua sede di Genova, istituirà due unità operative ad hoc. Gli accrediti degli importi avverranno entro 7 giorni dall’accettazione della proposta di Costa da parte dei consumatori. Costa Crociere metterà a disposizione un indirizzo e-mail (rimborsiconcordia@costa.it) e il numero per le informazioni 848505050.

TALITA FREZZI

 

Print Friendly
FacebookLinkedIn

Leave a Reply